CICLABILE – Alpe Adria: tre video nel tratto Tarvisio-Resiutta

 Percorso dell’ 11 ottobre 2011

Partenza ore 10.30 – Arrivo ore 15.00.
Percorso misto su pista ciclabile e su strada statale con varie soste.
Spinto dalla curiosità di vedere a che punto erano i lavori per la pista ciclabile da Tarvisio in giù ho approfittato una fredda mattina autunnale per fare una ricognizione.

Leggi tutto “CICLABILE – Alpe Adria: tre video nel tratto Tarvisio-Resiutta”

CICLABILE – Parenzana (Slovenia): la mappa e la descrizione del “Sentiero ricreativo della salute e dell’amicizia”

In Slovenia la ciclabile Parenzana è ben indicata con segnaletica verticale rettangolare in colore blu con l’indicazione numerica D8. Il tratto che va dalle saline di Sicciole al valico di Rabuiese è asfaltato, facile e piacevole per tutti!  Il tratto croato è ancora incompiuto, rimane sterrato e quasi privo di indicazioni, ma è meritevole farlo in Mtb fino a Savudrjia, dove il panorama sulle saline e sul golfo di Portorose è davvero remunerativo!

Mappa turistica ufficiale nel tratto sloveno della ciclabile PARENZANA
Il tratto di ciclabile tra Izola e Strugnano

(30 ottobre) Con le vecchie cittadine e le campagne collinose tra Istria e Croazia, la Parenzana segue il tracciato della vecchia strada ferrata a scartamento ridotto che una volta collegava le città di Trieste e di Parenzo, oggi in Croazia. Luoghi situati lungo la ferrovia, per 34 anni questa linea ferroviaria è stata la principale via di comunicazione tra l’Istria e l’Europa. Percorso dell’Amicizia perché nato in base ad una decisione congiunta dei comuni delle tre nazioni, Percorso della Salute perché indica come questo itinerario dapprima sede ferroviaria oggi è impiegato a fine di benessere a disposizione di tutti i ciclosportivi e di tutte le famiglie desiderose di passare ore in relax con una semplice attività motoria.

Leggi tutto “CICLABILE – Parenzana (Slovenia): la mappa e la descrizione del “Sentiero ricreativo della salute e dell’amicizia””

CICLISTI-GIORNALISTI – Trofeo Campagnolo: la classifica finale 2011

La prestigiosa classifica premia la regolarità e il merito in tutte le specialità programmate nell’anno

Giacovazzo (a sinistra) e Pavan (a destra) ritratti al raduno di partenza del Campionato Italiano MTB a Orio Litta

(28 ottobre) Per concludere i bilanci della stagione eccovi la classifica del Trofeo Campagnolo. 1. Piergiorgio Giacovazzo 148 (primo dei professionisti); 2. Ivano Santachiara 127 (primo dei pubblicisti); 3. Eros Maccioni 125 (secondo dei professionisti); 4. Graziano Calovi 116 (secondo dei pubblicisti); 5. Rinaldo Bernardi 114; 6. Enrico Giorgiutti 102; 7. Leonardo Olmi 101; 8. Franco Pavan 90; 9. Geoffrey Pizzorni 86; 10. Alessandro Fulloni 83; 11. Enrico Giancarli 70; 12. Emanuele Conti 61; 12. Mauro Montaquila 61; 14. Claudio Pasqualin 59 (primo degli over 60); 15. Giuseppe Costantini 57; 16. Bartoli 56; 17. Moretti 53; 18. Capodacqua 52; 19. Grossi 51; 19. Ronchi 51; 21. Cosenza 38; 21. Marogna 38; 23. Cappelletti 34; 23. Mele 34; 25. Del Fabbro 31; 25. Piva 31; 27. Piccinni 30; 28. Boni 29; 29. Villa 26; 30. Ilenia Lazzaro 25 (prima delle donne); 30. Aldrovandi 25; 30. Arlotti 25; 30. Aruffo 25; 30. Bartoletti 25; 30. Benelli 25; 30. Borelli 25; 30. Celenta 25; 30. Fantozzi 25; 30. Mattioli 25; 30. Moser 25; 30. Paoli 25.

Saluti – Roberto Ronchi

UDINE – Pubblicata la bozza del Piano della ciclabilità del centro

Il piano prevede interventi di collegamento delle piste ciclabili esistenti in modo da dare continuità agli itinerari ciclabili del Centro Città e in continuità ai percorsi già esistenti

(12 ottobre) E’ stata pubblicata sul sito del Comune di Udine (www.comune.udine.it) la bozza del Piano ciclabile particolareggiato per il centro storico del capoluogo friulano. Un piano presentato alla cittadinanza e alle categorie nel corso di una conferenza organizzata lunedì 10 ottobre in sala Ajace.Oggetto del piano è la componente “ciclabilità” in ambito del centro città, come delimitato dal ring. È in questa zona, infatti, che si concentra la maggior parte della domanda ed offerta di ciclabilità come strumento privilegiato di mobilità sostenibile.

Leggi tutto “UDINE – Pubblicata la bozza del Piano della ciclabilità del centro”

CIMOLAI – Secondo nel Criterium di Utsunomiya che si è concluso allo sprint

L'arrivo con Cimolai (2°) nascosto dal vincitore Von Hoof

(22 ottobre) Alla vigilia della Japan Cup, che si è corsa domenica 23 ottobre, il pordenonese Davide Cimolai (Liquigas Cannondale) è arrivato 2° nel Criterium di Utsonomiya, dietro l’australiano Steel Von Hoff (Genesys Wealth Advisers Pro Cycling). Ordine d’arrivo: 1. Steele Von Hoff (Australia) in 0:42:39 – 2. Cimolai Davide (Italia) – 3. David Tanner (Australia) – 4. Yoshimitsu Tsuji (Giappone) – 5. Charles Huff  (Stati Uniti)

CICLONOTES 3-2011

  • GIRO DEL DELFINATO: mucche irrompono sulla gara
  • MOBILITA’ URBANA: a Londra noleggio delle biciclette elettriche 
  • MOBILITA’ COMBINATA: in Alto Adige successo del treno/bus e treno/bici
  • CICLOCROSS: la FCI consente il “prestito temporaneo degli atleti”
  • UDINE: percorso ciclopedonale al parco del Cormor
  • REGGIO EMILIA: studenti disabili in bicicletta con il “sidecar”
  • GIANNI DA ROS: vicenda chiusa con un patteggiamento
  • “IL GIALLO” GASPAROTTO – Tour of Beijng, ultima gara della stagione
  • MTB-CURIOSITA’ – Sudafrica: il video di un’antilope rossa che investe un biker
  • STRAGE DI LAMEZIA TERME: la richiesta di reclusione da parte del p.m.
  • GRANFONDO – Corsa per Haiti 2012: Cuel di Forchia sulle tracce del Giro d’Italia

    Lo scollinamento del Cuel di Forchia

 

 

 

Leggi tutto “CICLONOTES 3-2011”

MOTOSTAFFETTA FRIULANA: un 2011 “monstre” con 50 manifestazioni servite

Brilla il Giro del Friuli e la tappa dello “scippo” – Un premio encomiabile: la medaglia del Presidente Napolitano

Lo staff della Motostaffetta Friulana nel giorno della tappa al Giro d'Italia che si è conclusa al Zoncolan

E’ stato un 2011 da record per gli aderenti alla Motostaffetta Friulana. Il gruppo attivo nel settore della scorta alle manifestazioni sportive che si svolgono su strada, ha archiviato una stagione “monstre”. “Rotto il ghiaccio nel mese di marzo, con la scorta al Giro del Friuli di ciclismo riservato ai professionisti, è proprio il caso di dirlo, vista la giornata gelida e nevosa” racconta il Presidente Daniele Decorte, “è proseguita con la partecipazione alla Coppa delle Nazioni per rappresentative nazionali Under 23 Terre di Toscana (importante test, in vista dei campionati mondiali di ciclismo in calendario nel 2013).

Leggi tutto “MOTOSTAFFETTA FRIULANA: un 2011 “monstre” con 50 manifestazioni servite”

CICLOCROSS e PISTA – Maglia azzurra per 5 regionali FVG: trasferte a Tabor e a Apeldoorn

Maglia azzurra a Tabor per Luca Braidot (21°), Nadir Colledani e Stefano Debellis – Per gli Europei elite su pista convocati Alessandro De Marchi e Elena Cecchini

Vista aerea della cittadina di Tabor

Domenica 23 ottobre si correrà a Tabor (Repubblica Ceca), la 2^ prova di Coppa del Mondo e il direttore tecnico delle squadre nazionali, Fausto Scotti, nel diramare le convocazioni ha chiamato a vestire la maglia azzurra anche tre corridori regionali, vale a dire l’Under 23 Luca Braidot (Gruppo Sportivo Forestale) che domenica ha vinto la prova del triveneto a Mareno di Piave, e gli Juniores Nadir Colledani (Work Service Brenta), 4° a Mareno di Piave, e Stefano Debellis (Abs Team Danieli). L’appuntamento di Tabor è divenuto un classico nel panorama crossistico internazionale, al punto che nel 2001 si sono disputati i campionati del mondo che hanno visto laurearsi il belga Vervecken, sul ceco Dlsak e l’altro belga De Clercq. Luca Braidot, vicecampione italiano in carica della categoria under 23, dovrà vedersela con i crossisti internazionali più quotati ma non dubitiamo che tutto servirà a fare esperienza e, comunque, non è mai detta l’ultima parola…viste le premesse di Mareno di Piave!

Da venerdì 21 a domenica 23 ottobre il velodromo di Apeldoorn (Olanda) ospiterà i Campionati Europei riservati alla categoria élite uomini e donne, e i CT Dino Salvoldi (Nazionale Donne) e Marco Villa (Nazionale Uomini) tra gli azzurri convocati, visono 2 regionali, vale a dire Alessandro De Marchi Androni Giocattoli – Inseguimento a Squadre uomini – e Elena Cecchini Forno d’Asolo Colavita – Corsa a Punti donne.

CROSS prova di C.D.M. TABOR – UOMINI UNDER 23: 1. Lars VAN DER HAAR (NL) 50’44” – 2. Elia Silvestri (Italia) a 44” – 3. Mike Teunissen (NL) a 47” – 21. Luca Braidot (Italia) a 1’53”

CICLOCROSS – Mareno di Piave: a Luca Braidot la 3^ prova del Trofeo Triveneto

Vittorie di categoria anche per Davide Debellis e Paola Maniago

(domenica 16 ottobre) – Luca Braidot (Gs Forestale) è stato il protagonista del 1° GP Calinferno, terza prova del Trofeo Triveneto di ciclocross, svoltosi alla presenza del C.T. della nazionale Fausto Scotti che aveva convocato alcuni giovani al raduno collegiale di Cimetta di Codognè. Ottima la prova dell’under friulano Luca Braidot, che si è imposto sugli élite Thomas Paccagnella (Work Service Brenta), staccato di 10”, e Rafael Visinelli (Forestale), a 40”. UOMINI ELITE/U23: 1. Luca Braidot (U23, Gruppo Sportivo Forestale) – 1° Under in 53’2; 2. Thomas Paccagnella (El, Work Service Brenta) 1° Elite a 10”; 3. Rafael Visinelli (El, Gruppo Sportivo Forestale) 2° Elite a 40” – ESORDIENTI M 2° ANNO: 1. Davide Debellis (A.S.D. Ciclistica Bujese) in 30’48” – ALLIEVI 2° ANNO: 1. Manuel Todaro (S.C. Cadrezzate) in 31’23”; 2. Moreno Pellizzon (Caprivesi) a 4” – JUNIORES: 1. Stefano Valdrighi (Selle Italia Guerciotti Elite) in 37’44”; 2. Gioele Bertolini (idem); 3. Riccardo Redaelli (D.D. Team Protek Della B); 4. Nadir Colledani (Work Service Brenta) – MASTER W: 1. Paola Maniago (Mw1, Acido Lattico Team) in 41’57” – MASTER: 1. Carmine Del Riccio (M1, Gruppo Sportivo Esercito) in 56’15”; 2. Marco Balberini (Elmt, Scott R.T.A.S.D.); 3. Ivan Pintarelli (M1, Team Bsr) a 14”; 4. Simone Cusin (Elmt, Cycling Team Friuli) a 1’05”

MOBILITA’ – Trento: i risultati di un’indagine su 3720 dipendenti provinciali

I progetti: bike-sharing, intermodalità, uso di mezzi elettrici o a pedalata assistita

(30 settembre) L’indagine è stata realizzata nell’ambito dei progetti finanziati sul fondo per il cambiamento climatico, all’interno di un’azione di promozione della mobilità ciclabile. Lo studio è stato realizzato dal Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Trento ed è diretto dal professor Carlo Buzzi, in collaborazione con il servizio Statistica della Provincia e con il Servizio Conservazione Natura e Valorizzazione Ambientale che ha fra le sue competenze la realizzazione e la gestione delle piste ciclopedonali.

Leggi tutto “MOBILITA’ – Trento: i risultati di un’indagine su 3720 dipendenti provinciali”