CIMOLAI – Il Team Lampre ISD conferma: in video l’intervista a Davide

Come annunciato già nel mese di agosto, Davide Cimolai sarà per i prossimi due anni un importante elemento dell’organico della Lampre-ISD.
Nato a Pordenone nel 1989, il giovane sprinter darà alla formazione blu-fucsia un deciso contributo in termini di velocità: risulterà molto utile a Petacchi e potrà trovare anche spazio per le proprie ambizioni, senza dimenticare le sue qualità di pistard.
Per presentare Cimolai, una nuova intervista è stata pubblicata sul sito internet www.teamlampreisd.com: il video è all’indirizzo http://www.teamlampre.it/videos/velocit%c3%a0-per-il-treno-di-petacchi-ecco-a-voi-davide-cimolai/.

MTB – L’anello di Spignon (Torreano di Cividale): una discesa mozzafiato su asfalto

Escursione eseguita nel mese di Aprile del 2011

 

Un giro “fuori-porta” di Cividale, un classico: poco dislivello, ma un fondo aspro. E un cippo, un ricordo a un vero uomo: Pierino Graffig, prematuramente scomparso in una brulla e nebbiosa Epifania di tanti anni fa.

Breve giro in parte su sterrato e in parte su asfalto molto divertente e, causa il fondo, anche un po’ impegnativo.
La partenza avviene dal comodo parcheggio della stazione intermodale di Cividale per puntare a nord e dirigersi verso Faedis e Torreano lungo la SS 356, dopo circa 1,9 Km si abbandona l’asfalto e si incomincia la salita che porta al bivio per Spignon.
Il bivio è facilmente riconoscibile per il fatto che in questo punto, dopo una azienda che lavora la famosa pietra piasentina, la strada statale compie una leggera curva per oltrepassare su un ponticello un rio mentre la strada bianca che dobbiamo imboccare prosegue pressoché dritta.
La strada bianca è aperta al transito e, pertanto, non è raro trovare moto che approfittano del fatto che su questo percorso non vige la legge regionale 15/91.

Leggi tutto “MTB – L’anello di Spignon (Torreano di Cividale): una discesa mozzafiato su asfalto”

CICLOCROSS – Campionati Triveneti: Macor, Rucco e Maniago

A Laives (Bolzano) un finale al fotofinish decreta la vittoria di Fruet su Paccagnella – Il bujese Simone Macor (KICO Sys Cussigh) s’impone nella promettente categoria juniores – Si vestono di “Triveneto” anche due ciclo-girl friulane: Tamara Rucco (Donne U23) e Paola Maniago (Master W1)

Veduta di Laives

(6 novembre) Martino Fruet ha superato in volata Thomas Paccagnella e al trentino è andato il 5° Trofeo Città di Laives, gara valida per il circuito Triveneto e per i titoli di campione dell’Alto Adige e del Triveneto, competizione alla quale hanno partecipato oltre 200 atleti. A tre giri e mezzo dalla fine, il colpo di scena con la foratura di Paccagnella, che faceva da battistrada. Fruet è andato al comando, ma di lì a poco Paccagnella ha iniziato a recuperare fino a raggiungere nel tratto finale il rivale. Si è arrivati al vialone finale, dove a decidere la gara è stato il “colpo di reni” e il fotofinish: a spuntarla è stato Fruet per una manciata di centimetri.

In campo femminile, si è imposta alla grande la milanese Francesca Cucciniello, che ha dominato la gara. Dietro di lei è giunta la master Paola Maniago, davanti a Veronica Alessio e alla bolzanina Elena Valentini. Il ciclocross ora tornerà in Alto Adige il 7 e 8 gennaio prossimi, quando al  Safety Park di Vadena ci saranno i Campionati Italiani.

Tra i nuovi CAMPIONI TRIVENETI vi segnaliamo i friulani: DONNE U23 Tamara Rucco (Cycling Team Friuli) – JUNIORES Simone Macor (KICO Sys Cussigh) – MASTER W1 Paola Maniago (Acido Lattico Team)

(fonte: Federciclismo)

PISTA – Astana, prova di Coppa del Mondo: “grande” Elena Cecchini 3^ nella corsa a punti

Astana è la capitale del Kazakistan – A soli 19, al primo anno tra le “Donne Elite”, la Cecchini è andata a conquistarsi meritatamente la medaglia di bronzo nella corsa a punti – E’ di Mereto di Tomba (UD) e corre per la Chirio-Forno d’Asolo

(4 novembre) “Raggio azzurro” nella prima giornata di Coppa del Mondo su Pista ad Astana, in Kazakistan. E’ il sorriso della friulana Elena Cecchini che a 19 anni, primo anno da under, sale sul terzo gradino del podio élite della corsa a punti. Un’altra impresa della ragazza di Udine che aveva già evidenziato da junior le sue eccezionali doti nella specialità laureandosi campionessa europea a San Pietroburgo. Elena si è subito inserita nel gruppo di vertice mondiale. Soltanto 2 punti la dividono dalla vincitrice, la coreana Ahreum Na, e 1 punto dalla medaglia d’argento, la tedesca Stephanie Pohl.

CORSA A PUNTI DONNE – Ordine d’arrivo della FINALE: 1. Ahreum Na (Cor) p. 31; 2. Stephanie Pohl (Ger) p. 30; 3. Cecchini Elena (Ita) p. 29; 4. Carleton Gillian (Can) p. 28; 5. Machacova Jarmila (R. Ceca) p. 27

(fonte: Federciclismo)

CICLABILE – Alpe Adria: tre video nel tratto Tarvisio-Resiutta

 Percorso dell’ 11 ottobre 2011

Partenza ore 10.30 – Arrivo ore 15.00.
Percorso misto su pista ciclabile e su strada statale con varie soste.
Spinto dalla curiosità di vedere a che punto erano i lavori per la pista ciclabile da Tarvisio in giù ho approfittato una fredda mattina autunnale per fare una ricognizione.

Leggi tutto “CICLABILE – Alpe Adria: tre video nel tratto Tarvisio-Resiutta”

CICLABILE – Parenzana (Slovenia): la mappa e la descrizione del “Sentiero ricreativo della salute e dell’amicizia”

In Slovenia la ciclabile Parenzana è ben indicata con segnaletica verticale rettangolare in colore blu con l’indicazione numerica D8. Il tratto che va dalle saline di Sicciole al valico di Rabuiese è asfaltato, facile e piacevole per tutti!  Il tratto croato è ancora incompiuto, rimane sterrato e quasi privo di indicazioni, ma è meritevole farlo in Mtb fino a Savudrjia, dove il panorama sulle saline e sul golfo di Portorose è davvero remunerativo!

Mappa turistica ufficiale nel tratto sloveno della ciclabile PARENZANA
Il tratto di ciclabile tra Izola e Strugnano

(30 ottobre) Con le vecchie cittadine e le campagne collinose tra Istria e Croazia, la Parenzana segue il tracciato della vecchia strada ferrata a scartamento ridotto che una volta collegava le città di Trieste e di Parenzo, oggi in Croazia. Luoghi situati lungo la ferrovia, per 34 anni questa linea ferroviaria è stata la principale via di comunicazione tra l’Istria e l’Europa. Percorso dell’Amicizia perché nato in base ad una decisione congiunta dei comuni delle tre nazioni, Percorso della Salute perché indica come questo itinerario dapprima sede ferroviaria oggi è impiegato a fine di benessere a disposizione di tutti i ciclosportivi e di tutte le famiglie desiderose di passare ore in relax con una semplice attività motoria.

Leggi tutto “CICLABILE – Parenzana (Slovenia): la mappa e la descrizione del “Sentiero ricreativo della salute e dell’amicizia””

CICLISTI-GIORNALISTI – Trofeo Campagnolo: la classifica finale 2011

La prestigiosa classifica premia la regolarità e il merito in tutte le specialità programmate nell’anno

Giacovazzo (a sinistra) e Pavan (a destra) ritratti al raduno di partenza del Campionato Italiano MTB a Orio Litta

(28 ottobre) Per concludere i bilanci della stagione eccovi la classifica del Trofeo Campagnolo. 1. Piergiorgio Giacovazzo 148 (primo dei professionisti); 2. Ivano Santachiara 127 (primo dei pubblicisti); 3. Eros Maccioni 125 (secondo dei professionisti); 4. Graziano Calovi 116 (secondo dei pubblicisti); 5. Rinaldo Bernardi 114; 6. Enrico Giorgiutti 102; 7. Leonardo Olmi 101; 8. Franco Pavan 90; 9. Geoffrey Pizzorni 86; 10. Alessandro Fulloni 83; 11. Enrico Giancarli 70; 12. Emanuele Conti 61; 12. Mauro Montaquila 61; 14. Claudio Pasqualin 59 (primo degli over 60); 15. Giuseppe Costantini 57; 16. Bartoli 56; 17. Moretti 53; 18. Capodacqua 52; 19. Grossi 51; 19. Ronchi 51; 21. Cosenza 38; 21. Marogna 38; 23. Cappelletti 34; 23. Mele 34; 25. Del Fabbro 31; 25. Piva 31; 27. Piccinni 30; 28. Boni 29; 29. Villa 26; 30. Ilenia Lazzaro 25 (prima delle donne); 30. Aldrovandi 25; 30. Arlotti 25; 30. Aruffo 25; 30. Bartoletti 25; 30. Benelli 25; 30. Borelli 25; 30. Celenta 25; 30. Fantozzi 25; 30. Mattioli 25; 30. Moser 25; 30. Paoli 25.

Saluti – Roberto Ronchi

UDINE – Pubblicata la bozza del Piano della ciclabilità del centro

Il piano prevede interventi di collegamento delle piste ciclabili esistenti in modo da dare continuità agli itinerari ciclabili del Centro Città e in continuità ai percorsi già esistenti

(12 ottobre) E’ stata pubblicata sul sito del Comune di Udine (www.comune.udine.it) la bozza del Piano ciclabile particolareggiato per il centro storico del capoluogo friulano. Un piano presentato alla cittadinanza e alle categorie nel corso di una conferenza organizzata lunedì 10 ottobre in sala Ajace.Oggetto del piano è la componente “ciclabilità” in ambito del centro città, come delimitato dal ring. È in questa zona, infatti, che si concentra la maggior parte della domanda ed offerta di ciclabilità come strumento privilegiato di mobilità sostenibile.

Leggi tutto “UDINE – Pubblicata la bozza del Piano della ciclabilità del centro”

CIMOLAI – Secondo nel Criterium di Utsunomiya che si è concluso allo sprint

L'arrivo con Cimolai (2°) nascosto dal vincitore Von Hoof

(22 ottobre) Alla vigilia della Japan Cup, che si è corsa domenica 23 ottobre, il pordenonese Davide Cimolai (Liquigas Cannondale) è arrivato 2° nel Criterium di Utsonomiya, dietro l’australiano Steel Von Hoff (Genesys Wealth Advisers Pro Cycling). Ordine d’arrivo: 1. Steele Von Hoff (Australia) in 0:42:39 – 2. Cimolai Davide (Italia) – 3. David Tanner (Australia) – 4. Yoshimitsu Tsuji (Giappone) – 5. Charles Huff  (Stati Uniti)