SICUREZZA – A Udine il 19 maggio il 5°meeting della Motostaffetta Friulana

L’assessore regionale ai trasporti consegnerà alla Motostaffetta Friulana la medaglia del Capo dello Stato

(14 aprile 2012) I soci della Motostaffetta Friulana, trascinati da Silvio Rinaldi, stanno vivendo giornate febbrili quali organizzatori del 5°Meeting delle Motostaffette del Friuli Venezia Giulia, in programma ad Udine il 19 maggio. L’iniziativa, dedicata ai temi della sicurezza per la promozione dello sport su strada ed ad un uso consapevole della motocicletta, si svolgerà nella Sala Rossa del Palazzo delle Professioni ad Udine a partire dalle ore 9. Leggi tutto “SICUREZZA – A Udine il 19 maggio il 5°meeting della Motostaffetta Friulana”

ALPE ADRIA SU STRADA 2012- Sono cinque le prove: il via a Knittelfeld il 6 maggio

Il podio di una passata edizione

Individuate le località sede delle prove per le categorie allievi e esordienti: Knittelfeld, Wolkermark, Venzone-Sella Nevea, Buja e Novo Mesto   – Presentazione lunedì 23 aprile alle ore 13,00 a Lubiana nella sede del Comitato Olimpico

(18 aprile 2012) La Coppa della 4^ edizione della maniestazione ciclistica ALPE ADRIA SU STRADA sarà riservata agli atleti delle categorie ALLIEVI ed ESORDIENTI del 1° e del 2° ANNO. Le gare si svolgeranno in Friuli Venezia Giulia, Stiria, Carinzia e Slovenia. I ragazzi hanno modo di cimentarsi e fare amicizia con i coetanei delle altre regioni e nello stesso tempo conoscere la cultura, le tradizioni e la storia delle regioni confinanti. Leggi tutto “ALPE ADRIA SU STRADA 2012- Sono cinque le prove: il via a Knittelfeld il 6 maggio”

LIBRERIA – “La mia bici va a potassio” di Albano Marcarini

Un’antologia “cicloturistica” del paesaggio italiano, con un vantaggio: quello di uscire dalle vie battute e indugiare su stradine fatte apposta per la bicicletta – Le testimonianze di un territorio dimenticato!

Per percorrere quasi ottocento chilometri a colpi di pedali a una media di 24 chilometri all’ora è necessaria una dieta particolare? Lo scrittore-ciclista Marcarini ne ha scelto una a base di potassio per reggere le numerose tappe attraverso le quali ha divorato i 766 chilometri che separano Milano dalla capitale. Il libro che avete tra le mani non è un diario di viaggio, è un’antologia di scorci del paesaggio italiano così come si presenta all’inizio del XXI secolo: colline fagocitate da distretti industriali, campi agricoli che assumono l’aspetto di giardini o di parchi coltivati. Il testo sfata poi molti luoghi comuni, ad esempio: è vero che tutte le strade portano a Roma? No, da Milano a Roma ce ne vanno solo tredici, più un’autostrada e una strada ferrata. Ma il ciclista ha un vantaggio, può anche uscire dalle vie battute e indugiare su stradine fatte apposta per la bicicletta. Certo, bisogna trovarle proprio come ha fatto Albano Marcarini insieme ad altri ventitré compagni “di strada”. La mia bici va a potassio colleziona chilometro dopo chilometro testimonianze del nostro territorio dimenticato. (Ediciclo, 240 pagine, 14,90 Euro)

ELITE/UNDER 23 – Edizione n°50 del Giro della Regione FVG dal 2 al 6 maggio

Podio edizione 2007, a Osoppo: Filippov

Il 1 maggio le operazioni preliminari a Udine,  partenza da Trieste con arrivi di tappa a Gorizia, Pordenone, Passo Pramollo e Tarvisio – Gran finale in circuito a Moruzzo privo di particolari insidie ma con numerosi saliscendi – Sono ben 70 i gruppi sportivi che hanno richiesto di partecipare – Numerose nazionali europee ed extraeuropee

(17 aprile 2012) – Il Giro della Regione Friuli Venezia Giulia festeggia il suo primo mezzo secolo di vita: per celebrare al meglio questa ricorrenza, la società organizzatrice, Asd Gs Giro della Regione Friuli Venezia Giulia, ha allestito per l’edizione 2012 un percorso entusiasmante sia da un punto di vista tecnico che paesaggistico, studiato per ripercorrere alcuni dei momenti più significativi di questi 50 anni di corsa regionale. Si tornerà infatti in alcuni luoghi e sedi di tappa che hanno fatto la storia del Giro, sempre seguendo il filo rosso dell’evento “Per ville, castelli e borghi rurali”, volto a scoprire e valorizzare i paesaggi, la cultura e le tradizioni enogastronomiche, insomma le eccellenze di questa piccola, ma ricca e affascinante regione di confine, in un inscindibile connubio tra sport e turismo. Leggi tutto “ELITE/UNDER 23 – Edizione n°50 del Giro della Regione FVG dal 2 al 6 maggio”

CONSULTA NAZIONALE DEL CICLISMO – Comunicato n.7 del 12 aprile 2012

La Consulta ha ritenuto che “… non vi siano le garanzie per ammettere alle gare i tesserati UDACE ed i tesserati ACSI, quest’ultimi perché non è accertata la loro copertura assicurativa.”

La Consulta Nazionale del Ciclismo presa visione del Comunicato del 10 aprile 2012 firmata dal Presidente ACSI Viti e dal Presidente UDACE Barberis cosi come della Nota del Vice Presidente Negri dell’UDACE pubblicata sul sito dell’UDACE evidenzia le seguenti circostanze: l’ACSI, Ente di Promozione Sportiva riconosciuta dal CONI, in contrasto con le norme del CONI stesso, sta di fatto effettuando un’affiliazione di secondo livello in quanto esso stesso dichiara che vi sono gare programmate dal circuito UDACE che saranno effettive del ciclismo ACSI, che vi saranno gare riservate ai tesserati ACSI e gare riservate a tesserati UDACE, così come affermato nella nota del Vice Presidente UDACE Negri che aggiunge inoltre di non tener in alcun conto le indicazioni del CONI . Attività ACSI ed UDACE in modo evidente coesistono e la prima non assorbe la seconda. Pertanto l’UDACE potrà aprire e chiudere le proprie gare , senza dover rispettare qualsiasi accordo, per i propri tesserati UDACE (vedere sempre nota del Vice Presidente Negri) ed essi potranno però partecipare alle gare della Consulta in quanto disporranno anche della tessera ACSI, non garantendo pertanto la reciprocità della partecipazione richiesta dal Regolamento della Consulta. Tale comportamento dell’UDACE è già stato sperimentato in passato ed ora viene programmaticamente annunciato. Leggi tutto “CONSULTA NAZIONALE DEL CICLISMO – Comunicato n.7 del 12 aprile 2012”

RISULTATI GARE domenica 15 aprile

L'arrivo della Muccioli(Donne Under) a Ipplis

PROFESSIONISTI: Enrico Gasparotto “espugna” il Cauberg: storica vittoria all’Amstel Gold Race – ELITE/UNDER 23: seconda stagionale per il pordenonese Dugani Flumian nella classica Vicenza-Bionde, 8° Riccardo Bolzan – JUNIORES : 3^ stagionale per Maronese a Lutrano di Fontanelle – ALLIEVI: Verardo a Pieris – ESORDIENTI: Debellis e Sranc a Pieris – DONNE: a Ipplis solitaria Dalia Muccioli (UNDER) poi lungo sprint vincente della Stricker (JUNIORES) sulla Fidanza. Tra le ALLIEVE vince la Wackermann – MTB: Federer vince la Tiliment Maraton Bike

Ipplis: la juniores Stricker vince lo sprint del gruppo

DONNE UNDER/JUNIORES – Ipplis (Udine) Trofeo Segheria Rosa – 1^ Dalia Muccioli (BePink) – 2^ Anna Zita Maria Stricker (Vecchia Fontana) – 3^Arianna Fidanza (Eurotarget)

ALLIEVE – Ipplis (Trofeo Segheria Rosa) – 1^ Sara Wackermann (Molinello Footon Servetto) – 2^ Claudia Cretti (idem) – 3^ Vittoria Maria Sperotto (Vecchia Fontana)

PROFESSIONISTI – AMSTEL GOLD RACE – 1. Enrico Gasparotto (Astana) km. 257 – 6h32’35″ – 2. Jelle Vanendert (Lotto-Belisol); 3. Peter Sagan (Liquigas-Cannondale) – 4. Óscar Freire (Katusha) – 5. Thomas Voeckler (Europcar) – 6. Philippe Gilbert (BMC) – 7. Samuel Sánchez (Euskaltel-Euskadi) – 8. Fabian Wegmann (Garmin-Barracuda) – 9° Rinaldo Nocentini (Ag2r La Mondiale) – 10° Bauke Mollema (Rabobank Cycling Team)

ELITE/UNDER23 – VICENZA-BIONDE – 1. Luca Dugani Flumian (Palazzago) km 170 – 3h51’13” – 43,595 km/h – 2. Alberto Cecchin (Marchiol) – 3- Andrea Dal Col (Trevigiani) – 4- Andrea Peron (Cyber Team) – 5. Mattia Pozzo (Viris Maserati) – 6. Marco Benfatto (Team Idea) – 7. Nicola Toffali (General Store Medlago) – 8. Riccardo Bolzan (Cycling Team Friuli) – 9. Davide Martinelli (Hopplà Truck Wega) – 10. Alex Turrin (Team Brilla)

JUNIORES – Lutrano di Fontanelle (Treviso) 7° Gp Sportivi di Lutrano – 1. Marco Maronese (Rinascita Sacilese Ormelle) – 2. Giovanni Mirisola (Vc Bianchin) – 3. Nicolò Galuppi (Villadose) – 4. Luca Maltauro (Postumia 73) – 5. Nicolò Bonetto (Villadose)

ALLIEVI – Pieris (Gorizia) 16° Trofeo Marega-Vicentini – 1. Andrea Verardo (Fontanafredda) – 2. Kristian Kumar (Hit Casinò) – 3. Pawel Wegierski (Libertas Pratic Danieli) – 4. Jean Petelin (Sacilese Euro 90) – 5. Zan Jerkic (Hit Casinò)

Lo sprint vincente di Debellis a Pieris

ESORDIENTI – Pieris (Gorizia) 8°Memorial Federico Carlet – 2°anno: 1. Davide Debellis (Ciclistica Bujese) – 2. Matej Mercun (Radenska) – 3.Stefano Di Benedetto (Ciclistica Bujese) – 1°anno: 1.Peter Sranc (Grega Bole) – 2.Matteo Rosolen (La Pujese) – 3.Nicola Pizzato (idem)

MOUNTAINBIKE – Spilimbergo (Udine) 4^TILIMENT MARATON BIKE – 104 km open : 1. Mike Federer (Team Full Dinamix) – 2. Diego Alfonso Arias Cuervo (Scapin Factory Team) – 3. Jhonny Cattaneo (Team Full – Dynamix) – 4. Francesco Casagrande (Cicli Taddei) – 5. Julio Humberto Caro Silva (Scapin Factory Tea) – 51 km open : 1. Matej Lovse (Uni Team Cult)

ENRICO GASPAROTTO “Il Giallo” – Amstel Gold Race: “Una vittoria incredibile”

Dal 2008 un italiano non vinceva una grande classica – “Ho tenuto duro fino alla linea e ho vinto” – Esulta anche il c.t. Bettini

(15 aprile 2012) – CAUBERG – Oggi, all’Amstel Gold Race, Enrico Gasparotto ha rotto un doppio incanto. Quello personale, che lo teneva sempre a un passo dal successo, e quello “nazionale”, che inibiva ai corridori italiani la vittoria in una classica in linea del World Tour dal 2008. Quest’anno c’erano andati vicini Nibali e Ballan, saliti sul podio. Il centro pieno era nell’aria e l’impresa è riuscita all’irriducibile Gasparotto, spesso in prima linea quando c’è da lottare. Vittoria meritatissima per intelligenza e tempismo (foto Bettini). Esulta C.T. Paolo Bettini, particolarmente interessato alla corsa in chiave iridata: “Questo arrivo piace a Enrico, lo sapevamo. Ha fatto davvero un bel numero e si è messo dietro corridori importanti. Una vittoria che ci voleva per l’Italia e devo dire che ho avuto indicazioni importanti, con tanti dei nostri tra i migliori. Davvero una grande giornata per l’Italia del pedale».Esulta anche Guido Bontempi, Ds dell’Astana: “Abbiamo corso una grande gara, i corridori erano motivatissimi e hanno dato il massimo. Sulle ultime asperità c’erano tutti i favoriti, abbiamo rischiato nel non andare subito a riprendere Freire, ma questo ci ha permesso di conservare le forze per l’ultima salita. Poi Gasparotto ha fatto una grande volata.” Gasparotto si è imposto nel finale sul Cauberg dopo una gara in cui tutto il team ha dato il massimo. Abbiamo controllato tutta la corsa per lanciare al tempo giusto Gasparotto”. Alla televisione Enrico ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Ci avevo già provato due anni fa, ma ero stato costretto a mollare a venti metri dal traguardo, finendo terzo. Quella lezione mi è servita, ho tenuto duro fino alla linea e ho vinto. Non ho parole per una vittoria incredibile». Sulla salita conclusiva il gruppo degli inseguitori ha annullato il blitz di Oscar Freire e nella volata finale Gasparotto si è imposto su Jelle Vanendert e Peter Sagan. Sfortunato Cunego, tolto di mezzo da una caduta proprio nel momento in cui stava lanciando lo sprint. ARRIVO – 1. Enrico Gasparotto (Astana) km. 257 in 6 ore 32’35” – 2. Jelle Vanendert (Lotto-Belisol); 3. Peter Sagan (Liquigas-Cannondale) – 4. Óscar Freire (Katusha) – 5. Thomas Voeckler (Europcar) – 6. Philippe Gilbert (BMC) – 7. Samuel Sánchez (Euskaltel-Euskadi) – 8. Fabian Wegmann (Garmin-Barracuda) – 9° Rinaldo Nocentini (Ag2r La Mondiale) – 10° Bauke Mollema (Rabobank Cycling Team). (fonte: federciclismo.it)

 

CORSE PER HAITI – Presentata la kermesse di beneficenza giunta alla 20^edizione

Sante Chiarcosso e Franco Pellizotti alla partenza dell'edizione del 2011

Un libro festeggia i vent’anni della “Corsa per Haiti” – Granfondo e Mediofondo sui percorsi del Giro D’Italia – Tutta nuova anche la Marathon Bike – Nel pacco gara una polo dello sponsor Sportful

(14 aprile 2012) UDINE, PALAZZO DELLA REGIONE – Presentata stamane la 20^ Corsa per Haiti, la manifestazione sportiva a scopo benefico che quest’anno raggiungerà un traguardo davvero importante e che si svolgerà a cavallo di aprile e maggio prossimi. Sono passati gli anni ma lo spirito è sempre lo stesso: correre, biciclettare, stare insieme per dare una speranza a chi ne ha bisogno. L’ASD Chiarcosso, che da sempre organizza la manifestazione grazie anche al supporto di tanti amici e sostenitori, ha deciso di fare le cose proprio in grande, a partire dalla presentazione ufficiale, che si è tenuta nell’Auditorium della sede regionale di Udine. Ma le novità ovviamente investono direttamente le Corse e tutti coloro che vi parteciperanno. Leggi tutto “CORSE PER HAITI – Presentata la kermesse di beneficenza giunta alla 20^edizione”

San Michele in e off (road)

Il pomeriggio di pasquetta regala un tempo fresco ma bello sul carso isontino, l’ideale per smaltire i bagordi delle feste.
Ho in mente una classica: il monte San Michele.
Si parte da Monfalcone e si pedala verso l’abitato di Selz lungo la Strada Regionale 305 e quindi per la Strada Provinciale 15 verso Doberdò del lago; il traffico delle feste mi porta però ad abbandonare subito la strada principale. Giro così verso il maneggio di Pietrarossa passando per i laghetti delle Mucille, arrivati in corrispondenza delle stalle si abbandona l’asfalto per lo sterrato e ci si dirige verso il centro visite Konver attraversando con un sottopasso l’autostrada A4. Leggi tutto “San Michele in e off (road)”

CICLONOTES 2-2012

Nuove ciclabili nei Comuni di Gemona, San Giovanni al Natisone e Fiumicello – “Impallinati” nel trevigiano ciclisti di primo piano in allenamento – La diffusione in Italia del bike-sharing –  Ciclista travolto al Passo Rolle da un cervo – Viabilità: sarà sistemata la strada che da Attimis sale a Porzus – La Cassazione conferma: chi va in bici ubriaco è punibile penalmente –  Prima vittoria da professionista per il bulgaro Yovchev, ex Cycling Team Friuli – Le bici della Parigi-Roubaix – Una squadra cinese al Giro dell’Appennino domenica 15 aprile – Resistere, pedalare, resistere, percorsi di liberazione Leggi tutto “CICLONOTES 2-2012”