TUTELA DELLA SALUTE – TNA e FCI sospendono Riccardo Riccò

Sospeso in via cautelare da ogni attività sportiva

(10 giugno 2011) Dopo che la Commissione Tutela della Salute  della FCI aveva nei giorni scorsi provveduto a sospendere l’atleta Riccardo Riccò dall’attività agonistica per motivi inerenti alla tutela della sua salute, è arrivato anche lo stop dal Tribunale Nazionale Antidoping (TNA) che ha considerato la presenza di elementi di responsabilità per violazione della normativa antidoping in ordine all’uso o tentato uso dei metodi proibiti, provvedendo a sospendere, in via cautelare, il ciclista Riccò da ogni attività sportiva. Pare che il corridore avesse già firmato un contratto con la squadra continental Meridiana-Kamen, formazione campano-croata, per riprendere a gareggiare nel Giro della Serbia il 13 giugno. (fonte: www.sportpro.it di Eugenio Capodacqua)