Kärnten Radmarathon a Bad Kleinkirchheim: vince l’altoatesino Gotsch – 6° Simioni, 7°Ferrara, 8°Zardello

Classificati 612 cicloamatori – Al 9° posto l’ex professionista austriaco Glomser

Giornata di sole ma dalla temperatura alquanto frizzante è stata quella che ha accolto la Karnten-Radmarathon che si è corsa domenica 29 maggio con partenza e arrivo nella cittadina termale di Bad Kleinkirchheim, in Carinzia, con un’agguerrita partecipazione austriaca. La vittoria è andata alla doppietta del gruppo ciclistico Flachau Ktm Racongteam, costituita dal vincitore  Philip Gotsch sul compagno di società Hans-PeterObwaller. In fila, è il caso di dirlo, i seppur bravissimi nostri portacolori: 6° il veneto Federico Simioni, 7° l’italo-americano Fortunato Ferrara, 8° l’udinese Ivan Zardello, 12° il bancario tricesimano Giuliano Leonarduzzi. Da segnalare il 9° posto dell’ex professionista  austriaco Gerrit Glomser, professionista dal 1998 al 2006, che ha vestito anche le maglie di Saeco e Lampre. Hanno concluso la gara e si sono complessivamente classificati  612 cicloamatori.La granfondo era valida quale 2^ prova della Alpe Adria Tour 2011, dopo la Corsa per Haiti che si è disputata il 1 Maggio (percorso lungo vinto dal friulano Zardello) e che proseguirà il 12 giugno in Slovenia dove a Lubjana si disputerà la 3^ prova, la Maraton Franja.

La Kärnten Radmarathon Bad Kleinkirchheim è nata per diventare una classica delle Alpi, sfruttando la naturale “quinta scenica” costituita dai monti del parco nazionale del Nockberge e dal lago Millstättersee. Il cuore della competizione è la strada panoramica di 35 chilometri che attraversa il Nockberge, accanto ad un paesaggio alpestre mette a dura prova i concorrenti con le salite della Schiestelscharte (2.045 metri s.l.m.) e della Eisentalhöhe (2.038 metri s.l.m.).

La Radmarathon, invero, non ha un tracciato lungo, solamente 106 km. ma presenta un dislivello di 2.150 metri che mette a dura prova i garretti anche degli scalatori più preparati, con pendenze che si attestano per lunghi tratti sopra al 10%. Dopo il Nockberge i ciclisti hanno attraversato le valli Liesertal e Maltatal e la città storica di Gmünd, prima di raggiungere la pittoresca riva del lago Millstättersee, proseguendo poi in direzione di Radenthein e superare l’ascesa finale di 5 km. con arrivo alle nuove terme Thermal Römerbad nel centro di Bad Kleinkirchheim.

Giorgio Del Fabbro

Ordine d’arrivo – 1. Philip Gotsch (Flachau Ktm Racongteam) km.106 in 3:00:09 – 2. Hans-Peter Obwaller (idem) – 3. Ewald Robeischl (Specialized roadbiker.at) – 4. Paul Lindner (Bikeplaast-hotel Gmachl Bergheim) – 5. Gebhard Pertl (Rc Arbo Asko Feld Am see) – 6. Federico Simioni (Spezzotto Test Team) – 7. Fortunato Ferrara (USA Cycling) – 8. Ivan Zardello (Spezzotto Bike Team) – 9. Gerrit Glomser (gairrit.com) – 10. Peter-Hans Holzer (RC bikepalast.com) – 11. Andreas Ploner (Kein) – 12. Giuliano Lenarduzzi (Chiarcosso Help Haiti)