Il ciclismo ai tempi del Covid-19

martedì 16 marzo

ALLENARSI IN CASA – Rulli, ciclomulino, video, etc, chi più ne ha più ne metta verrebbe da dire. In questi giorni ci si può inventare il proprio metodo migliore per rimanere attivi, quantomeno cercare di ridurre il meno possibile il livello atletico raggiunto. Siamo a metà marzo e tanti ciclisti hanno già mulinato parecchi chilometri raggiungendo un buon grado di forma, altri forse più indietro causa impegni di lavoro, i cicloamatori in particolare. Oggi al sito FCI sono riportati alcuni esempi per tenersi in condizione fisica.

sabato 14 marzo

Luciano Rui, il team manager della Zalf Euromobil Désirée Fior, si trova da ieri presso il nosocomio di Vittorio Veneto (Tv). Da alcuni giorni aveva qualche linea di febbre e gli è stata riscontrata la positività al Coronavirus. L’ultima gara è stata la Firenze-Empoli, gara di apertura del calendario toscano, allo scorso 22 febbraio: da quel giorno, anche a seguito della sospensione dell’attività sportiva del team, Luciano non aveva più frequentato nè gli atleti nè il quartier generale del team. (fonte. Ufficio Stampa – Zalf Euromobil Désirée Fior)

venerdì 13 marzo

In Friuli Venezia Giulia il Giro d’Italia era già molto atteso: domenica 24 maggio avrebbe dovuto svolgersi la 15^tappa Rivolto – Piancavallo con partenza dalla Base delle Frecce Tricolori. Lunedì 25 un giorno di riposo, martedì 26 la 16^tappa Udine – San Daniele. Invece oggi l’annuncio ufficiale di RCS Sport che posticipa la data del Giro d’Italia 2020. Nel comunicato apparso al sito ufficiale on-line si legge, tra l’altro, che vista la situazione nazionale e internazionale, la nuova data sarà annunciata non prima del 3 aprile.

E si ferma anche la Parigi-Nizza, blasonata gara a tappe francese di calendario World Tour. Oggi l’arrivo di Apt è andato al belga Benoot che ha vinto con 22″ sull’australiano Mattews. Domani (sabato 14 marzo) la tappa si concluderà a Valdeblore La Colmiare e qui chiuderà la classifica generale. Non si correrà la frazione conclusiva di 113 km con partenza ed arrivo a Nizza, molto probabilmente per evitare l’assembramento dei tifosi all’arrivo nella popolosa città francese.

martedì 10 marzo

Sfuma la partecipazione alla pregiata corsa sudafricana Cape Epic per il biker professionista Nadir Colledani. Il ciclista di Castelnuovo del Friuli ha definitivamente tolto dallo scatolone la bici già impachettata pronta per la spedizione. Un divertente filmato è disponibile su Fb del fans Club: “Resto a casa con la mia famiglia, per noi ma sopratutto per tutelare la salute dei nostri cari. Ora c’è bisogno di rispetto e regole, solo così ne usciremo al più presto”La sua squadra spagnola, la MMR Factory Racing Team, ha fatto sapere che, dopo diversi giorni di analisi della situazione attuale, ha deciso di non prendere parte alla Absa Cape Epic la prossima settimana con l’idea di proteggere la salute dei corridori e dello staff. Ángel Gómez, direttore dell’MMR FRT: Non è stata una decisione facile, ma siamo sicuri di aver fatto la cosa giusta. Il ciclismo è uno sport altamente mobile e l’esposizione del nostro team tecnico e dei ciclisti a un viaggio così lungo sta correndo un rischio non necessario che può interrompere la preparazione dei nostri ciclisti per il resto della stagione “.
 

domenica 8 marzo

E’ stato diramato il nuovo DPCM che si invita a leggere al sito della FCI: https://www.federciclismo.it/it/article/

In Francia si è svolta la 1^tappa della Parigi-Nizza (UCI World Tour) con la vittoria del tedesco Schachmann, mentre a Parenzo (Croazia) il Porec Trophy (UCI  1.2) è stato vinto dal diciottenne olandese Kooij già vincitore mercoledì a Umago.

sabato 7 marzo

La Willier 7C Force annuncia la rinuncia alla trasferta in Sudafrica per La Cape Epic. Una scelta sofferta, difficile, ma responsabile dopo aver esaminato le situazioni che sarebbero potute venire a creare. Nella squadra vicentina, con Bebertolis e Cattaneo, anche il gemonese Diego Cargnelutti.

Alla gara sudafricana ha dato notizie di essere al via, invece, Nadir Colledani con la sua squadra spagnola la MMR Factor Team, in cerca di riscatto dopo il ritiro per guai di salute allo stomaco durante la gara a tappe all’isola di Cipro.

Nicola Venchiarutti

L’Androni Giocattoli-Sidermec (nel team fa parte il neoprofessionista di Osoppo, Nicola Venchiarutti) ha fatto sapere tramite il manager Savio: «Coerenti con le decisioni prese in Italia, rinunciamo nel mese di marzo a partecipare ad altre gare all’estero. Speriamo davvero che la situazione si normalizzi al più presto per la salute di tutti e per poter tornare ad offrire spettacolo alle corse. In questo periodo di inattività i corridori del team Androni Giocattoli Sidermec seguiranno nuovi piani di allenamento, restando a pedalare ciascuno sulle strade di casa. Per questo ieri l’altro il team campione d’Italia ha deciso di far rientrare nei loro rispettivi paesi anche i sudamericani della squadra che avrebbero dovuto prendere parte alle gare di marzo”.

venerdì 6 marzo

La RCS Sport ha dovuto annullare ben tre gare di interesse internazionale: la Tirreno-Adriatico (11-17 marzo), la Milano/Sanremo (sabato 21 marzo) ed il Giro di Sicilia (1-4 aprile) chiedendo all ‘UCI, attraverso la FCI, di ricollocare le tre corse in altre date del calendario internazionale.

La gara di calendario FCI programmata a Gorizia domenica 15 marzo, il downhill 5^Gorizia Enduro 4 Fun organizzata dalla U.C. Caprivesi, è stata rinviata, come apparso alla pagina social del gruppo organizzatore.

L’Acsi Ciclismo Comitato Provinciale di Udine ha reso noto che  sono sospese e rinviate a data da definirsi le seguenti manifestazioni: 1 marzo MTB a Campeglio – 8 marzo MTB a Fontanabona – 15 marzo MTB a Palmanova – 22 marzo MTB a Buttrio – 28 marzo STRADA a Cussignacco. L’ente ciclo-amatoriale comunicherà egli ventuali recuperi delle manifestazioni.

La Csain Friuli Venezia Giulia ha comunicato la nuova data di domenica 26 aprile per lo svolgimento del 26°Gp d’Apertura a Tricesimo, gara già programma al 1 marzo.

Al sito della FCI www.federciclismo.it sono stati pubblicati gli indirizzi della FMSI (Federazione medico-scientifica del CONI , che conta 4.000 medici associati). Per ragioni di spazio qui di seguito riportiamo solo una prima parte, invitando però gli sportivi interessati a leggere, al sito di riferimento, tutti gli indirizzi igienici nel loro complesso.

1) Non bere dalla stessa bottiglietta/borraccia/bicchiere né in gara né in allenamento, utilizzando sempre bicchieri monouso o una bottiglietta nominale o comunque personalizzata, e non scambiare con i compagni altri oggetti (asciugamani, accappatoi, ecc.).

2) Evitare di consumare cibo negli spogliatoi.

3) Riporre oggetti e indumenti personali nelle proprie borse, evitando di lasciarli esposti negli spogliatoi o in ceste comuni.

4) Buttare subito negli appositi contenitori i fazzolettini di carta o altri materiali usati come cerotti, bende, ecc.

5) Lavarsi accuratamente le mani il più spesso possibile: il lavaggio e la disinfezione delle mani sono decisivi per prevenire l’infezione. Le mani vanno lavate con acqua e sapone per almeno 20 secondi e poi, dopo averle sciacquate accuratamente, vanno asciugate con una salvietta monouso; se non sono disponibili acqua e sapone, è possibile utilizzare anche un disinfettante per mani a base di alcol al 60%.

giovedì 5 marzo

RCS Sport – Dopo l’incontro con la Prefettura di Siena, verificato che non esistono le condizioni per garantire quanto previsto dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica Italiana del 4 marzo 2020, RCS Sport in accordo con le autorità competenti ha deciso di annullare le corse di ciclismo in programma sabato 7 marzo Strade Bianche e Strade Bianche Women Elite. RCS Sport attraverso la Federazione Ciclistica Italiana chiederà all’UCI di ricollocare le corse di ciclismo Strade Bianche e Strade Bianche Women Elite in altra data del calendario ciclistico internazionale. In precedenza, RCS aveva comunicato che la Gran Fondo Strade Bianche dell’8 marzo è stata annullata. Con una nota stampa al 4 marzo sulle “corse di primavera”, vale a dire Tirreno-Adriatico (11-17 marzo), Milano-Sanremo (21 marzo) e Il Giro di Sicilia (1-4 aprile), RCS Sport vaglierà le singole situazioni in riunioni con le autorità competenti.

Domenica 8 non si svolgerà a Larciano (Toscana) il 43°Gran premio Industria e Commercio per professionisti: avevano già rinunciato alcune formazioni World Tour già regolarmente iscritte alla corsa (in totale 25 le squadre per 175 corridori) inclusa la Nazionale di Cassani, con 7 ciclisti tra cui l’emiliano Giovanni Aleotti (Cycling Team Friuli). A seguito dei contatti avuti, gli organizzatori larcianesi hanno verificato che non esistevano le condizioni per dare le opportune garanzie previste e la gara è stata annullata.

Nessun segnale avverso invece per la disputa del 31° Porec Trophy in Croazia, gara di classe 1.2 in programma domenica 8 marzo con partenza a Parenzo e arrivo a Tar dopo 156 km. di gara. La Bardiani CSF Faizanè ha dato conferma della sua partecipazione. Ci saranno sicuramente molte delle squadre che avevano già partecipato mercoledì 4 all’Umag Trophy vinto in volata dall’olandese Kooij sullo sloveno Kump, 5°Benfatto.

Il calendario amatoriale dell’ACSI Udine ha già rinviato due gare per domenica 1 e 8 marzo: Mtb XC a Campeglio organizzata dai Grigioneri Savorgnano e la Mtb XC a Fontanabona organizzata da Amici e Bici. Il Gruppo Bastioni Bike già al 4 marzo aveva  comunicato l’intenzione di rimandare la Palmanova Bike Marathon , 1^tappa del 4 seasons Mtb tour, alla nuova data del 30 agosto.

La Csain Friuli Venezia Giulia contava di inaugurare la stagione come da tradizione domenica 1 marzo con il 26°Gp d’Apertura a Tricesimo, gara annullata e quindi posticipata ad una nuova data che presto avrà modo di comunicare.

La FCI del Friuli Venezia Giulia aveva già comunicato l’annullamento di alcuni eventi già calendarizzati, tra cui la sessione d’esame per scorte tecniche prevista per il 18 marzo, rimandata a data da destinarsi. La prossima gara in calendario programmata a Gorizia domenica 15 marzo, il downhill 5^Gorizia Enduro 4 Fun organizzata dalla U.C. Caprivesi, che ha già fatto sapere di rinviare la gara, come riportato alla pagina social (post del 6 marzo) del gruppo organizzatore.

Il Presidente del Comitato regionale FCI del Friuli Venezia Giulia, Stefano Bandolin ha pubblicato giovedì 5 marzo al sito regionale un comunicato che invita a prendere visione del Comunicato della Segreteria Generale n.2 del 05 marzo 2020, contenente il DPCM (Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri) del 4 marzo 2020 con misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 valide per tutto il territorio nazionale e valide, salve diverse previsioni contenute nelle singole misure, fino al 3 aprile 2020. In particolare richiama alla sospensione (art. 1 comma 3) eventi e competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato; resta comunque consentito, nei comuni diversi da quelli di cui all’allegato 1 al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 1° marzo 2020 , lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni, nonché delle sedute di allenamento degli atleti agonisti, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico; in tutti tali casi, le associazioni e le società sportive, a mezzo del proprio personale medico, sono tenute ad effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano. Lo sport di base e le attività motorie in genere, svolte all’aperto ovvero all’interno di palestre, piscine e centri sportivi di ogni tipo, sono ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto della raccomandazione di cui all’allegato 1, lettera d); “Mantenere in ogni contatto sociale una distanza interpersonale di almeno un metro”.