Fari e led per essere visibili in ogni situazione

La Zalf Euromobil Désirée Fior , che debutterà con le gare su strada il 22 febbraio prossimo, si pone all’attenzione per un interessante accorgimento in merito alla sicurezza stradale in allenamento – I 14 ragazzi diretti da Mauro Busato, Ilario Contessa e Luciano Rui (assistenza meccanica di Ivano Gemin) hanno iniziato il secondo ritiro sulle strade venete, accompagnati dalle miti temperature che stanno caratterizzando questo periodo.

Tra tutti i nuovi materiali messi a disposizione dai numerosi partner tecnici, se ne sono aggiunti i segnalatori visivi anteriori e posteriori che serviranno a garantire una maggior visibilità degli atleti in allenamento garantendo più sicurezza ai propri atleti impegnati tutti i giorni su strada.

Luciano Rui (team manager) : “Si parla spesso della sicurezza degli atleti in gara e in allenamento. Servono nuove infrastrutture e regole che tutelino gli utenti deboli della strada ma soprattutto una nuova mentalità sia da parte di chi si trova al volante sia da parte dei ciclisti. Per questo, oltre alla scorta che garantiamo ai nostri ragazzi in ogni allenamento di gruppo, da quest’anno abbiamo deciso di montare dei fari led sulle biciclette per far si che siano visibili in ogni situazione di luce. Si tratta di un piccolo accorgimento che però può fare la differenza e siamo felici che i nostri ragazzi abbiano accolto con entusiasmo questa novità. Oltre a questo, nel corso del ritiro, avremo modo di approfondire il tema della sicurezza parlandone con i ragazzi e ricordando loro alcuni piccoli accorgimenti che possono tenerli al riparo da incidenti e infortuni sulla strada. E’ un segnale che vogliamo dare non solo ai nostri atleti ma anche all’esterno, per stimolare un vera e propria presa di coscienza del problema che ci consenta di fare tutti un passo in avanti nel segno della sicurezza”.

fonte Zalf Euromobil Désirée Fior – foto photors.it