Giro d’Italia Ciclocross: DP66 già Campione Italiano Società

L’ultima tappa del Giro d’Italia Ciclocross che si corre il 5 gennaio a PONTEDERA (Pisa) assegnerà le maglie rosa finali per agonisti e amatori.

CAMPIONATO ITALIANO SOCIETÀ – Nel dluvio di Osoppo la DP 66 Giant SMP già festeggiava lo scudetto: 763 punti contro i 369 della Cicli Fiorin al 2°posto, insidiato dai 352 punti del Team Bramati, a sua volta quasi raggiunto alle calcagna dalle 336 della seconda formazione di Fiorin, Al quinto posto, a soli 334 c’è la Selle Italia Guerciotti Elite.

Segue la situazione dei ciclisti regionali in classifica generale.

Donne Open –  Francesca Baroni sta attraversando un gran bel momento, ma come Osoppo insegna non sempre un ampio vantaggio in classifica e un’ottima forma fisica sono lasciapassare per la vittoria. Così a Pontedera tornerà la sfida a tre che contrappone all’attuale rosa Baroni (128 punti) l’abruzzese Gaia Realini (115 punti) e la friulana Sara Casasola (DP 66 GIANT SMP) 112 punti, con tante altre ragazze pronte a dare battaglia per la vittoria di tappa: Gariboldi, Persico, Teocchi, Oberparleiter. La questione tra le donne juniores è ancora più sottile, con Nicole Pesse (DP 66 GIANT SMP) e Carlotta Borello divise da soli 3 punti.

Juniores – Davide De Pretto  ha 23 punti di vantaggio su Filippo Agostinacchio. Il veneto, reduce da belle prestazioni all’Europeo e in Coppa del Mondo, guida la classifica senza mai aver vinto una tappa. Romperà il digiuno all’ultima tappa o penserà solo alla maglia rosa? Incertissima invece la querelle per il podio: in terza posizione coabitano a 78 punti due allievi di Pontoni: Kevin Pezzo Rosola e Daniel Cassol. Quinto il bujese Cristian Calligaro (KTM) con 69 punti, nono Bryan Olivo 49 punti.

Donne allieve – Con il rinnovarsi del dualismo Federica Venturelli e Eleonora Ciabocco. Entrambe non sono mai scese dal podio in tutta la stagione, ma ultimamente la vittoria ha sorriso maggiormente alla Venturelli, che così guida con 12 punti in più. Emersa nella seconda parte di stagione, Elisa Viezzi (DP 66 GIANT SMP) è saldamente al terzo posto, senza ambizioni di scalata.

Esordienti 2° anno – Nicholas Travella guida la graduatoria con 142 punti conto i 119 di Stefano Viezzi (Libertas Ceresetto), un gap di 23 punti che, con 3 vittorie a 2, è influenzato fortemente dalla miglior regolarità di Travella. Le fanciulle pari età regalano invece il testa a testa più entusiasmante di tutto il GIC. Anita Baima e Beatrice Temperoni guardano tutte dall’alto dei rispettivi 131 e 130 punti, con due vittorie a testa. Chiunque delle due metterà le sue ruote avanti all’avversaria, a Pontedera, si ritroverà cucita addosso la maglia rosa. Sarà interessante anche seguire Bianca Perusin (DP 66 GIANT SMP) e Irma Siri, visto l’exploit della tappa di Osoppo, ma per entrambe la lotta possibile è solo per il terzo gradino del podio.