Esordio in Spagna per i ragazzi di Conte

CONTINENTAL – La Work Service Dynatek Vega sarà l’unica formazione continental italiana ad iniziare la stagione 2020  con quattro prove in Spagna: il Trofeo Felanitx (30 gennaio), la Lloseta-Andratx (31 gennaio), il Trofeo Serra de Tramuntana (1 febbraio) e il Trofeo Playa de Palma (2 febbraio) che compongono la Challenge Mallorca e che vedranno al via, tra le altre, ben cinque formazioni World Tour. Il programma della formazione di patron Massimo Levorato proseguirà poi in Italia il 16 febbraio con il Trofeo Laigueglia.

“Queste prime gare del 2020 serviranno al gruppo dei più esperti per rodarsi in vista del debutto in Italia ma non escludiamo di inserire nella trasferta in Spagna qualche Under 23 che potrà così essere già brillante al via delle prime uscite del calendario nazionale ed internazionale italiano” hanno sottolineato i tecnici Emilio Mistichelli e Biagio Conte. “In queste settimane abbiamo svolto alcuni raduni che ci hanno consentito di testare i materiali tecnici e formare la giusta intesa di gruppo con i ragazzi: in squadra si respira un’aria ricca di entusiasmo e voglia di mettersi alla prova negli appuntamenti più importanti del 2020 per ripagare della fiducia riposta nei nostri confronti da sponsor, partner tecnici e dirigenti”.

A comporre la rosa affidata all’ex professionista di Sacile Biagio Conte e all’esperto ds Emilio Mistichelli saranno 16 atleti di grande valore in quello che si preannuncia come il giusto mix di esperienza ed entusiasmo.

Ai riconfermati Davide Adamo (1999), Mattia Saccon (1999) e Marco Viero (2000) si sono aggiunti gli esperti Antonio Santoro (1989) e Paolo Totò (1991) che insieme a Francesco Zandri (1997) e al poker classe 1996 formato dal milanese Raul Colombo, dal torinese Federico Burchio, dal fiorentino Dario Puccioni e dal laziale Matteo Rotondi compongono il gruppo degli elite.

A completare la pattuglia degli Under 23 saranno poi gli emiliani Mattia Toni (2000) e Nicolas Coppolino (1998), il bergamasco Andrea Ghislanzoni (1999), il trentino Patrick Mentil (2001) e il trevigiano, promosso direttamente dalla formazione Work Service Romagnano, Michael Zecchin (2001). Il sedicesimo uomo sarà, infine, il colombiano Adrian Vargas (1998) che vanta già al proprio attivo una esperienza in Italia e alcuni risultati di assoluto valore ottenuti in campo internazionale.