Jonathan Tabotta: memorial al Rivellino

OSOPPO (Udine) – Sta giungendo il secondo atto della “full immersion” nel nord d’Italia per il GIC (Giro d’Italia di Ciclocross) che, alla sua 11^edizione, vede in rapida successione l’appuntamento internazionale di Jesolo (venerdì 1 novembre) e Domenica 3 a Osoppo il 13°Memorial Tabotta, una classicissima del ciclocross italiano, quinta prova della Corsa Rosa. Si rinnova, dopo qualche anno, il legame di amicizia tra il Jam’s Bike Team Buja, che organizza la tappa, e l’ASD Romano Scotti, che assiste e coordina: il Memorial Tabotta già in passato (2011) ha fatto parte del calendario del Giro d’Italia Ciclocross, solida garanzia di qualità organizzativa e affidabilità

Si correrà in uno scenario inedito per la corsa, il Parco del Rivellino di Osoppo, non lontano da Buja, nella terra di produzione del pregiato prosciutto crudo di San Daniele e in un’area del Friuli Venezia Giulia particolarmente fertile per il ciclocross, che in questa zona vede da anni un continuo ricambio generazionale.

IL PROGRAMMA

  • 08:00 Inizio verifica tessere (aperta fino ad un’ora prima della partenza di ogni singola gara)
  • 08:45 Riunione Tecnica – categorie amatoriali e giovanili
  • 09:30 Gara Master M/F 1a e 2a fascia M/F (40’)
  • 10:30 Gara Promozionale Giovanissimi G6 (20’)
  • 11:10 Gara Esordienti 2° Anno M/F (30’)
  • 12:00 Gara Allievi M/F (30’)
  • 12:30 Gara Promozionali Short Track su mini percorso riservato alle categorie G1-2-3-4-5
  • 13:00 Riunione Tecnica – categorie internazionali UCI
  • 13:00 – 13:45 Prove ufficiali sul percorso di gara riservate alle categorie UCI
  • 14:00 Gara Juniores e Donne Open (40’)
  • 15:00 Gara Uomini Open (60’)

PRESENTAZIONE – Ai piedi del forte di Osoppo e a due passi dalle sponde del Tagliamento, dopo 101 anni dalla fine della Grande Guerra si combatterà tutt’un’altra battaglia, quella spettacolare e inoffensiva del ciclocross. Disputato sotto l’egida della Federazione Ciclistica Italiana, il Memorial Tabotta sta superando quota 550 iscritti in queste ore ed è possibile ancora iscriversi (sino a venerdì sera) usando l’ID Fattore K 151833 (mail a iscrizioni@ciclocrossroma.it per i soli amatori degli Enti). Previsto anche un percorso short track per la promozionale dei giovanissimi da G1 a G5, le cui iscrizioni sono aperte al codice 152047.

È una tappa che fa rete sul territorio, questo quinto appuntamento del Giro d’Italia Ciclocross, che si realizza grazie anche alla sinergia tra i comuni di Osoppo, Buja, San Daniele del Friuli, Gemona de Friuli, riuniti sotto l’egida della Comunità Collinare del Friuli; un vero e proprio modello di collaborazione che non può che far bene al ciclocross e a tutto lo sport. «Andiamo in casa di amici di lunghissima data, un ringraziamento speciale va a tutti i ragazzi del Jam’s Bike Team Buja – commenta Sergio Scotti, vicepresidente dell’ASD Romano Scotti – e in particolare a Marco Zontone con il quale la nostra famiglia è legata da fraterna amicizia sin dai tempi indimenticabili di nostro papà Romano. Quella di Osoppo-Buja sarà una tappa decisiva per il Giro d’Italia Ciclocross e quindi avrà tutti i riflettori puntati, non potremmo desiderare di meglio per onorare la memoria di Jonathan Tabotta».

IN MEMORIA DI JONATHAN – Al professionismo ci sarebbe arrivato di gran lena, se un tumore non gli avesse sbarrato la strada come il più insormontabile degli ostacoli in una gara di ciclocross. Jonathan Tabotta 13 anni fa la sua corsa l’ha affrontata a tutta sino a quando non gli è più rimasta una goccia di energia in corpo, ed è volato via a un passo dalla laurea in medicina con tesi, guarda caso, sul cancro. Terzo ai campionati italiani allievi di ciclocross nel 2000, secondo nel 2000 tra gli juniores dietro il futuro campione del mondo Enrico Franzoi, ancora terzo nel 2011 e per diverse volta nella nazionale azzurra di ciclocross, il giovane atleta friulano ha lasciato un vuoto enorme in tutta la comunità sportiva bujese, che dal momento della sua scomparsa lo ricorda ogni anno con una gara di ciclocross che è diventata una vera e propria classica del panorama nazionale, già in passato tappa del Giro d’Italia Ciclocross. Anche domenica, ancora una volta, Jonathan Tabotta ci sarà, nel cuore e nelle pedalate di tutti gli atleti sui sentieri che lo hanno visto crescere e divertire.

 
IL GIC SU BIKE CHANNEL – Torna ancora una volta sugli schermi il Giro d’Italia Ciclocross, con un ricco palinsesto proposto da Bike Channel, canale 214 della piattaforma Sky. In rapida successione saranno trasmesse le tappe di Jesolo e Buja, con questo programma: categorie giovanili 6 novembre ore 21:15, 7 novembre ore 09:15, 8 novembre ore 03:15/15:15, 10 novembre ore 18:00, 11 novembre ore 06:00, 12 novembre ore 00:00/12:00, categoria internazionali 8 novembre ore 21:15, 9 novembre ore 09:15, 10 novembre ore 03:15/15:15, 12 novembre ore 18:00, 13 novembre ore 06:00, 14 novembre ore 00:00/12:00.

 

IL SALUTO DELLA FCI FRIULI – «Con immenso piacere porgo un caloroso benvenuto, a nome del Comitato Regionale Friuli Venezia Giulia della Federazione Ciclistica Italiana, a tutti gli atleti, alle loro Società ed a tutti gli appassionati di questa splendida disciplina, in cui la nostra regione è sempre stata protagonista – saluta Stefano Bandolin, presidente del comitato friulano della Federazione Ciclistica Italiana – Voglio ringraziare la Società organizzatrice, l’ASD JAM’S BIKE TEAM che quest’anno con la collaborazione dell’ASD Romano Scotti riporta tra i prati della nostra regione una Tappa del Giro d’Italia Ciclocross; la manifestazione ciclocrossistica più importante e rinomata in Italia. La Società di Buja è sempre in prima linea con grande professionalità e passione si adopera nell’organizzazione di gare e soprattutto dà la possibilità a bambini e ragazzi di cimentarsi a 360° nella pratica del ciclismo, raggiungendo risultati importanti, grazie al supporto di uno staff capace e preparato. Un ringraziamento va agli amici dell’ASD ROMANO SCOTTI, per la preziosa presenza e collaborazione con il nostro movimento ciclistico. Certo che saremo in tanti ad Osoppo nello splendido scenario del Parco del Rivellino, ad incitare ed applaudine gli eroi del fango. Eroi come Jonathan Tabotta, che ricordiamo in quest’occasione; un ragazzo che al ciclismo ed a noi tutti diede molto e ci regalò grandi soddisfazioni ed emozioni. Auguro a Società, ciclisti e loro famiglie, tifosi tutti, una splendida giornate di sport in Friuli Venezia Giulia».

IL SINDACO DI OSOPPO LUIGINO BOTTONI – «É con molto piacere che l’amministrazione comunale di Osoppo ospita l’importante manifestazione della quinta prova del Giro d’Italia Ciclocross organizzata dal Jam’s Bike Team di Buja in collaborazione con la ASD Romano Scotti, con Sportland la natura del benestare e anche con i comuni di Buja, Osoppo, Gemona del Friuli, San Daniele del FriuliSì centra così il risultato di coniugare un importante evento sportivo con la valorizzazione del territorio del comune di Osoppo, in particolare del parco del Rivellino, che con i suoi caratteristici Valli e lo scenario perfetto siamo certi sarà un successo di sport di pubblico, di turismo, di interesse per le nostre comunità, e che da questo evento potranno nascere tante idee per sviluppare il connubio tra lo sport ed il nostro territorio, connubio al quale questa amministrazione comunale crede molto Un ringraziamento va in particolare a tutti i volontari che con il loro incessante operare e hanno reso possibile sia l’organizzazione che lo svolgimento di queste due splendide giornate».

IL SINDACO DI BUJA STEFANO BERGAGNA SALUTA IL GIRO – «Per la seconda volta in pochi anni la Jam’s Bike team Buja porta sul nostro territorio una tappa del Giro d’Italia Ciclocross, manifestazione che ormai ha raggiunto numeri veramente importanti e può essere considerata in assoluto la manifestazione più’ importante in Italia per quanto concerne questo settore. Come amministrazione comunale ringraziamo di cuore questi volontari che danno lustro al territorio organizzando un evento che coinvolge diverse amministrazioni e porta pubblico da tutta Italia ma anche dall’estero con una ricaduta turistica non indifferente.
Nel parco del Rivellino vivremo il più’ grosso evento di ciclocross per la stagione 2019/2020 in Friuli. Nel augurare benvenuto a quanti raggiungeranno nei prossimi giorni il nostro territorio, e certi che vi troverete a vostro agio, vi diamo appuntamento a sabato e domenica per due giorni di sport e divertimento».

Foto Credits: Roberto Ferrante | comunicato: ASD Romano Scotti