Super-Aleotti vince l’82^Coppa San Daniele

ELITE/UNDER 23 – martedì 1 ottobre – Grande festa in “casa Cycling Team Friuli” che oggi ha dominato tutte le fasi della gara – L’82^ edizione della Coppa Città di San Daniele ha premiato quest’oggi il modenese Giovanni Aleotti (Cycling Team Friuli) bravo a regolare allo sprint sulla retta d’arrivo il colombiano Einer Rubio Reyes (Aran Vejus) e il cremonese Luca Rastelli (Delio Gallina Colosio).

 

ARRIVO: 1.Giovanni Aleotti (Cycling Team Friuli) km.138,7 – 3h21’40” – media 41,266 km/h – 2.Einer Rubio, Colombia (Aran Vejus) – 3.Luca Rastelli (Delio Gallina) – 4.Davide Bais (Cycling Team Friuli) – 5.Yaroslav Parashchak, Ucraina (Fortebraccio) – 6.Michele Corradini (Fortebraccio) – 7.Nicola Venchiarutti (Cycling Team Friuli) – 8.Emanuele Favero (Northwave Cofiloc) – 9.Flavio Tasca (Work Service Videa) – 10.Edoardo Faresin (Zalf Euromobil Désirée Fior)

CRONACA

A prendere il via dal cuore di una San Daniele del Friuli gremita di pubblico sono stati 119 atleti con, in prima fila, il neo-campione del mondo Under 23 Samuele Battistella: il portacolori della Dimension Data è stato accolto con calore dagli appassionati sandanielesi che non si sono fatti scappare l’occasione per chiedere un autografo e una foto all’atleta in maglia iridata.

Appena il tempo di abbassare la bandierina del via e sono iniziati gli scatti con diversi atleti che hanno cercato di prendere il largo sin da subito: nel corso della terza delle sei tornate iniziali ad andarsene è stato un gruppo composto da una trentina di unità che, chilometro dopo chilometro, ha scavato un solco incolmabile per gli inseguitori sino a raggiungere i sette minuti di vantaggio.

Anche l’edizione 2019 della Coppa Città di San Daniele si è decisa sulle rampe della salita di Ragogna dove ad involarsi verso il traguardo è stato il terzetto composto da Einer Rubio (Aran Vejus), Giovanni Aleotti (Cycling Team Friuli) e Luca Rastelli (Delio Gallina Colosio): tre scalatori di razza che hanno saputo fare la differenza e hanno proseguito di comune accordo sin sulla rampa d’arrivo dove si sono giocati il tutto per tutto, in uno sprint serratissimo che ha tenuto con il fiato sospeso fino all’ultimo il pubblico di San Daniele. Ad avere la meglio è stato Aleotti che ha preceduto nell’ordine Rubio e Rastelli mentre a regolare gli inseguitori è stato il trentino Davide Bais (Cycling Team Friuli).

“Oggi ci tenevamo a fare bene e siamo riusciti ad inserirci nella fuga decisiva. Nel finale ho dato tutto per tenere la ruota di Rubio in salita perchè sapevo di poter essere il favorito in caso di arrivo allo sprint” ha spiegato sul palco delle premiazioni Giovanni Aleotti. “Questa vittoria è dedicata ai miei compagni di squadra, a mio papà che oggi compie gli anni e al ds Andrea Fusaz che ha festeggiato il suo compleanno da poco”.

Estrema soddisfazione è stata espressa dal presidente della Uc Sandanielesi, Alfonso Fanzutti e dal suo vice Mauro De Monte: “Avere al via della nostra corsa il campione del mondo e il campione italiano è stato una grande emozione e un grande orgoglio per noi. Dobbiamo fare i complimenti ai ragazzi che in gara hanno regalato spettacolo sino all’ultimo chilometri e ringraziare tutti i volontari, le forze dell’ordine, le autorità e gli sponsor che hanno reso possibile tutto questo. Un altro giovane talento ha iscritto il proprio nome nel nostro albo d’oro, non ci resta che dare appuntamento al 2020.”

fonti: Photo Credits Riccardo Scanferla / Ufficio Stampa – 82^ Coppa Città di San Daniele – Publiweb Italia