“Prosecco Cycling” è Mondiale Giornalisti

La prova in linea della ventesima edizione dei Campionati del Mondo di Ciclismo per Giornalisti verrà ospitata il 29 settembre dalla prestigiosa Prosecco cycling, nel cuore delle colline dell’UNESCO. All’edizione 2019 della Prosecco Cycling sarà infatti abbinata la prova in linea del Campionato Mondiale di ciclismo dei Giornalisti, che si svolgerà in provincia di Treviso dal 27 al 29 settembre, giorno appunto della Prosecco Cycling. La rassegna iridata, giunta alla ventesima edizione, promette di coinvolgere duecento giornalisti, provenienti da una ventina di nazioni, con la passione per la bicicletta.

Massimo Stefani (Prosecco Cycling), Enrico Cuman (WPCC) e Luciano Fregonese (sindaco di Valdobbiadene).

L’evento del 29 settembre coinciderà con la prova in linea della ventesima edizione dei  Campionati del Mondo di Ciclismo per Giornalisti: una grande vetrina per il territorio appena riconosciuto Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Internazionale lo è da sempre, tanto che ogni anno porta a pedalare nel cuore delle colline del Prosecco oltre duemila appassionati provenienti da tutto il mondo. Ma quest’anno la Prosecco Cycling coinciderà con un evento che promette di accendere, ancora di più, i riflettori sul territorio recentemente inserito dall’Unesco nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Massimo Stefani, “Mister Prosecco Cycling” «L’Unesco ha premiato il paesaggio delle colline di Conegliano e Valdobbiadene con un riconoscimento che detterà un cambiamento epocale – commenta  -. Non c’è sistema migliore per cogliere l’essenza di un territorio, che percorrerlo in bici. Le due ruote sono il simbolo di una mobilità lenta, silenziosa, sostenibile e rispettosa dell’ambiente. Duecento giornalisti, provenienti da tutto il mondo, insieme ai duemila partecipanti alla Prosecco Cycling, saranno i migliori ambasciatori della specificità del territorio che ha appena meritato il riconoscimento dell’Unesco».

Al di là del fatto sportivo, i Campionati del Mondo di Ciclismo per Giornalisti costituiranno una grande occasione di promozione per le colline di Conegliano e Valdobbiadene. E questo, proprio nell’anno in cui la Prosecco Cycling, lungo i suoi 98,4 chilometri di corsa, unirà idealmente per la prima volta le due capitali della Docg: Valdobbiadene, tradizionale città di partenza e d’arrivo dell’evento, e Conegliano, che offrirà ai ciclisti il suggestivo attraversamento del centro storico, con passaggio lungo Via XX Settembre e in Piazza Cima. Prosecco Cycling, da sempre, comunica il territorio: possono ben testimoniarlo i quasi 40 mila ciclisti provenienti da ogni angolo del mondo che in 15 anni hanno pedalato nel cuore delle colline di Conegliano e Valdobbiadene.

Luciano Fregonese, sindaco di Valdobbiadene «I Campionati del Mondo di Ciclismo per Giornalisti andranno ulteriormente ad arricchire un evento che, grazie alla bicicletta, da sempre parla di enogastronomia e rispetto dell’ambiente, di solidarietà e promozione del territorio. La Prosecco Cycling è un ottimo biglietto da visita per l’area storica della Docg e, grazie ad essa, duecento giornalisti con la passione per la bicicletta potranno apprezzare e valorizzare al meglio la specificità delle colline di Conegliano e Valdobbiadene, appena riconosciute dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità».

Per i Campionati del Mondo di Ciclismo per Giornalisti, Prosecco Cycling significa anche l’approdo in Veneto, territorio in cui la passione per il ciclismo è ben radicata.

Enrico Cuman, coordinatore dei Campionati Mondiali dei Giornalisti Ciclisti «Abbiamo trovato negli organizzatori di Prosecco Cycling un elevato spirito collaborativo con cui condividere il nostro progetto  e li ringraziamo per averci accolto nella loro manifestazione sperando che WPCC possa contribuire a dare al loro evento ulteriore visibilità internazionale».   

fonte: comunicato Press Officer – Mauro Ferraro