La 27^Trieste-Udine al Campione d’Austria

ALLIEVI – domenica 1 settembre – UDINE – Cala il poker, l’Austria, nella “Trieste-Gorizia-Udine”: classica in linea annualmente allestita dal Ciclo Assi Friuli per gli Under 17. A vincere la 27. edizione, ieri a mezzogiorno, è stato Alexander Hajek campione nazionale d’ Austria.

L’arrivo vincente di ALEXANDER HAJEK

In tal modo egli ha allungato, nell’albo d’oro della competizione, la lista degli atleti di oltre confine già impostisi in passato come Marco Haller, Florian Kierner e Maxim Schmidbaur: rispettivamente nel 2006, 2010, 2015 e 2017.

ARRIVO: 1) Alexander Hajek (Steiner Shopping Purgstall), 2) Matteo Milan (Caneva), 3) Adrian Stieger (Auto Eder Walding), 4) Michael Moratti (Sacilese), 5) Antonio Spada (Spercenigo), 6) Alessio Menghini (Pedale Manzanese), 7) Lorenzo Arcangelo Zago (San Vendemiano), 8) Thomas Casasola (Pasiano), 9) Edoardo Tagliapietra (Libertas Scorzè), 10) Enrico Bertolutti (Pedale Manzanese).

Del resto, assieme ai suoi compagni della rappresentativa austriaca, si era presentato all’appuntamento in regione ben deciso a farsi valere. E così è stato alla conclusione degli 82 chilometri programmati. Oltre settanta partenti da piazza Unità d’Italia a Trieste, avventuratisi poi lungo la splendida costiera e quindi addentrarsi nel Carso goriziano. Nessuna azione degna di nota sino alla salita del Montecristo, a Buttrio: circa 15 chilometri all’arrivo e prevedibile spartiacque della gara. Infatti se se sono andati una ventina, decisi a completare il loro tentativo che è riuscito.

L’agile Hajek ha preso la testa del gruppetto nel centinaio di metri finali dell’udinese viale Leopardi, dov’era situato lo striscione del traguardo, non mollando e vincendo in bella sicurezza (a premiarlo Paolo Pizzocaro, assessore comunale allo Sport, assieme ad Antonella Broccardo consigliera regionale della Federciclismo). Subito dietro a lui Matteo Milan bujese del Caneva, arrivato secondo anche nel recente “Gran premio Canal del Ferro-Valcanale: coppa Alpi Giulie” da Venzone a Sella Nevea sempre organizzato dal Ciclo Assi Friuli.  Podio completato dall’altro austriaco Adrian Stieger. Tempo impiegato dal vincitore: due ore e due minuti, media di 40,303.

Da ricordare che la “Trieste-Gorizia-Udine” valida come “Memorial Olinto Masotti-Dante Segale” ha costituito da terza delle complessive quattro prove dello challange “Trieste-Gorizia-Udine: insieme nello sport”. L’ultima in programma avrà luogo domenica 6 ottobre e si tratta del 25. “Trofeo Arteni Sport-Coppa Cis-Gran premio Colle morenici” con base a Tavagnacco.

fonte e foto: comunicato stampa Ciclo Assi Friuli

PRESENTAZIONE GARA

Alla Ciclo Assi Friuli sono pervenute 80 iscrizioni, anche da Slovenia, Rep. Ceka ed un’agguerrita formazione dall’Austria – Il via domenica mattina 1 settembre

Un momento della presentazione al caffè degli Specchi

ALLIEVI – Vigilia della “Trieste-Gorizia-Udine”: classica gara in linea stagionale del Friuli Venezia Giulia, giunta alla 27^edizione, presentata giovedì 29 agosto nel centrale “Caffè degli specchi” di Trieste da parte dei dirigenti del Ciclo Assi Friuli, società organizzatrice come da tradizione sin dall’origine. Fra gli intervenuti Bruno Battistella, consigliere nazionale della Federazione ciclistica italiana in rappresentanza del presidente Renato Di Rocco, nonché Edi Gregori: il triestino già agonista di vaglia e successivamente tecnico delle nazionali giovanili azzurre. Il saluto del Coni è stato portato da Alessandro Talotti , già campione di atletica.

Passaggio sulla Costiera Triestina


Così con lo spettacolare scenario della piazza Unità d’Italia da dove, domenica primo settembre, la “Trieste-Gorizia-Udine” inizia alle ore 10 con però partenza ufficiale – alle 10.15 – da Miramare per affrontare complessivi 82 chilometri destinati a svilupparsi dapprima lungo Sistiana e San Giovanni di Duino. Addentrandosi successivamente nel Carso goriziano con transiti da Jamiano, Doberdò del Lago, Marcottini, Palchisce, Devetachi. Passaggio da Gorizia poco dopo le 11 e continuazione in direzione Lucinico, Mossa, Capriva, Cormons, Villanova del Judrio, San Giovanni al Natisone e Buttrio.

Dalla località udinese di Paparotti si snodano i 13 chilometri finali che conducono – interessando la frazione cittadina di Cussignacco e viale Palmanova – all’arrivo finale situato in viale Leopardi (previsto fra le 12.15 e 12.25). Le premiazioni risultano programmate direttamente nella zona del traguardo.

Alla presentazione della gara sono stati presenti anche Ferdinando Parlato del CicloClub Trieste, società partner e uan rappresentanza della Sezione Bersaglieri E. Toti di Trieste che saranno presenta in piazza Unità per colorare con “le piume al vento” il variegato gruppo dei giovani ciclisti. Ad assicurare sicurezza e regolarità alla gara sarò presente il Gruppo delle scorte tecniche della ANPS.

Al Ciclo Assi Friuli sono pervenute 80 iscrizioni. Al via sono presenti anche Allievi di Slovenia, Repubblica Ceka e quelli di una agguerrita formazione dell’Austria i cui componenti contano di bissare i successi ottenuti in passato nella medesima competizione dai loro connazionali, Marco Haller (2006), Tobias Derler (2010) e Florian Kierner (2015). Non mancano, comunque, squadre del Veneto e della Regione Friuli Venezia Giulia che non vogliono mancare a questo oirmai classico appuntamento.