Piccolo a Montereale, maglia a Dapporto

JUNIORES – 17° Giro del Friuli Venezia Giulia : la 2^tappa ha delineato la classifica generale e regalato spettacolo al pubblico friulano.

sabato 1 giugno – Doveva essere una tappa selettiva e non ha deluso le attese: la 2^ frazione si è disputata su 114 km. con partenza ed arrivo a Montereale Valcellina (Pn). Dopo la salita di Pala Barzana in testa in testa si sono ritrovati in testa in 14, ricomposti ad una manciata chilometri dal traguardo e in questo frangente c’è stato il tentativo di Simone Raccani (Borgo Molino) che veniva però rintuzzato dagli atleti russi della Lokosphinx che lanciavano lo sprint dal quale però uscita vittorioso Andrea Piccolo (Team LVF). 

Lo sprint di Piccolo a Montereale Valcellina (foto Bolgan)

 

ARRIVO: 1.Andrea Piccolo (Team LVF) KM.114 – 2:53’01” – 39,534 km/h – 2.Alessandro Baroni (P&G GB Junior Team) -3.Ilia Schegolkov (Lokosphinx) – 4.Mathias Vacek (Team Giorgi) – 5.Leonardo Dalla Costa (Borgo Molino Rinascita Ormelle) – 6.Viaceslav Ivanov (Lokosphinx) – 7.Sergio Meris (Team LVF) – 8.Simone Raccani (Borgo Molino Rinascita Ormelle) – 9.Andrea Debiasi (Ausonia Pescantina) – 10.Andrea Gallo (Italia Nuova Borgo Panigale).

GENERALE – 1.Davide Dapporto (Italia Nuova Borgo Panigale) – 2.Andrea Piccolo (Team LVF) a 3″ – 3.Ilia Schegolkov (Lokosphinx) a 6″ – 4.Viaceslav Ivanov (Lokosphinx) – 5.Mathias Vacek (Team Giorgi) – 6.Davide De Pretto (Borgo Molino Rinascita Ormelle) – 7.Fran Miholjevic (Croazia) – 8.Andrea Debiasi (Us Ausonia Pescantina) – 9.Leonardo Dalla Costa (Borgo Molino Rinascita Ormelle) – 10.Andrea Gallo (Italia Nuova Borgo Panigale).

Le maglie del 17° Giro del Friuli V.G.:
Maglia gialla – Classifica generale – Regione Friuli V.G.: Davide Dapporto (Italia Nuova)

Maglia rossa – Classifica a punti – Unipolsai Assicurazioni: Andrea Piccolo (Team LVF)
Maglia verde – Classifica GPM – Fabris Costruzioni: Viaceslav Ivanov (Lokosphinx)
Maglia bianca – Classifica giovani – Latteria di Aviano Del Ben Formaggi: Ilia Schegolkov (Lokosphinx)
Maglia blu – Classifica Traguardi volanti – Elettrodomestici Baviera: Alessio Polese (Sacilese Euro 90)
Premio Speciale Andrea Carolo – Atleta più combattivo: Andrea Piccolo (Team LVF)

Su YouTube è disponibile il video dell’arrivo della tappa:
https://youtu.be/na06S2Q-fIw

Le maglie di capoclassifica (foto Bolgan)

 

CRONACA – Dopo una prima parte di gara caratterizzata da una intensa bagarre, la competizione, allestita dagli uomini della Sc Fontanafredda del presidente Gilberto Pittarella, si è accesa sulle rampe della Pala Barzana che hanno selezionato un drappello di una quindicina di unità comprendente tutti i più attesi della vigilia. In discesa, l’azzurro Andrea Piccolo (Team LVF) tentava di forzare il ritmo ma veniva fermato da una scivolata fortunatamente senza gravi conseguenze. Ricompattato il drappello di testa composto da Piccolo e Meris (LVF), Vacek (F.lli Giorgi), Raccani, Dalla Costa e De Pretto (Borgo Molino), Ivanov e Schegolkov (Lokosphinx), Dapporto e Gallo (Italia Nuova), Debiasi (Ausonia), Miholjevic (Croazia), Zumerle (Assali Stefen Omap) e Baroni (P&G GB Junior Team) a decretare la nuova selezione è stata la salita della Cava di San Lorenzo sulla quale hanno scollinato al comando Piccolo (LVF), Vacek (F.lli Giorgi), Raccani (Borgo Molino), Ivanov (Lokosphinx) e Baroni (P&G GB Junior Team).

Nel finale di tappa il gruppetto dei 14 di testa tornava a ricomporsi ad una manciata chilometri dal traguardo, giusto il tempo per assistere al tentativo di assolo di Simone Raccani (Borgo Molino) che veniva però rintuzzato dagli atleti della Lokosphinx che lanciavano così lo sprint vincente di Andrea Piccolo (Team LVF).

Secondo successo in due giorni, dunque, per la formazione lombarda nonostante il colpo di reni velenoso di Alessandro Baroni che è giunto ad un soffio dal beffare Piccolo proprio sulla linea del traguardo. Per effetto dei tre secondi guadagnati nella giornata di ieri, la maglia giallo-blu di leader della classifica generale va all’emiliano Davide Dapporto (Italia Nuova Borgo Panigale) che domani sarà chiamato a difenderla nell’ultima e decisiva frazione, la Casut-Cimolais giunta alla 30^ edizione.

“Oggi ci tenevo a fare bene. Per questo i miei compagni hanno lavorato molto nella prima parte di gara. Una scivolata in discesa ha rischiato di compromettere tutto ma, per fortuna, ho solo delle escoriazioni superficiali. Sono felice di aver vinto questa tappa, ora mi attendono un pomeriggio di riposo e una nottata per recuperare in vista della sfida di domani nella quale andremo alla caccia della maglia di leader della classifica” ha commentato dopo il traguardo Andrea Piccolo.