Presentata a San Daniele “We Like Bike”

Il rilancio del turismo nel territorio mediante tutte le potenzialità della bicicletta – Un programma ambizioso dal 4 al 9 giugno, seguente al termine del Giro d’Italia a Verona: martedì 4 la notturna per professionisti, a seguire quella per giovanissimi, poi ci sono itinerari cicloturistici e la conferenza dei 35 musei italiani del ciclismo.

 

Mercoledì 13 è avvenuta la presentazione nella sala municipale di un rilancio del territorio che passa attraverso il ciclismo e tutte le sue possibili sfacettature: l’obiettivo è portare turismo in una zona collinare “dove il tesoro esiste già, sono i percorsi e le bellezze naturali che già esistono, allo scopo non serve aggiungere altre infrastrutture, qua esiste già tutto” in poche parole la sintesi che ha portato il dr. Ciani, anima propulsiva dell’iniziativa. Molte le personalità presenti, il Sindaco di San Daniele Valent e l’Assessore allo sport Pilosio, dell’ambiente ciclistico nazionale Pellizotti, Murro, Cainero, Battistella, molti (tanti) dei team e associazioni ciclistici locali e regionali. I dettagli del programma saranno sviluppati nei prossimi mesi. Il saluto del ciclismo locale è stato portato da Alfonso Fanzutti della storica Uc Sandanielesi.

WeLikeBike costituisce un evento senza precedenti per San Daniele, un irripetibile circuito in notturna,  una settimana in cui ci saranno svariate competizioni per tutte le categorie (giovanissimi,  esordienti, allievi e juniores), serate con i grandi corridori di ieri e sul ciclismo di oggi condotte da noti giornalisti RAI, una irripetibile selezione dei cimeli dei tanti musei dei ciclismo italiani – esposti da noi in occasione del loro primo convegno nazionale – e l’inaugurazione dei percorsi tematici nel territorio dell’ anfiteatro morenico del Friuli centrale e collinare.

Questa è una nuova proposta cicloturistica in abbinamento tra percorsi esclusivi e l’accesso alle tante eccellenze che li caratterizzano, con un servizio centralizzato di informazione,  di prenotazione e di pianificazione,  l’accompagnamento di guide qualificate ed una particolare attenzione per la e-Bike (con speciali eventi escursionistici ed agonistici). I percorsi che, in prima battuta fin da giugno, interesseranno i comuni di San Daniele, Ragogna, Forgaria, Maiano, Colloredo di Monte Albano, Rive d’Arcano, Fagagna e Dignano, saranno destinati ad alimentare stabilmente, con innumerevoli possibilità di potenziamento e di allargamento di tracciati e spunti tematici, una nuova infrastruttura destinata all’attività sportiva ed al tempo libero con rilevanti ricadute sul versante turistico.