De Marchi e Gasparotto iniziano la stagione con la 70^Volta a la Comunitat Valenciana

Dal 6 al 10 febbraio in Spagna la prima gara a tappe europea per professionisti (gara di classe 2.1 del calendario UCI Europe Tour)  La 2^ e 3^tappa sono di percorso misto. La “tappa regina” è la 4^ con arrivo in salita  a Alcala-Alcocebre. Arrivo finale a Valencia con la 5^tappa di pianura. – In gara anche il pordenonese Davide Cimolai, che aveva esordito alla Challenge Mallorca.

Enrico Gasparotto (Team Dimension Data for Qhubeka) nella crono di Orihuela (gettysport)

La Vuelta Valenciana è partita con la crono individuale di 10,3 km. vinta alla media di 47,845 km/ h dal norvegese Boasson Hagen, compagno di squadra di Enrico Gasparotto (Dimension Data) che ha terminato al 16°posto a 22″. Poco più dietro al 23° posto Alessandro De Marchi (CCC Team) a 28″ a pari merito con Trentin.

La 2^tappa (giovedì 7) è stata vinta in volata dal Campione Europeo Matteo Trentin (Mitchelton). Il belga Van Avermaet vince la 3^tappa s

Sabato 9 la “tappa regina” (4^frazione) con l’arrivo in salita a Alcala-Alcocebre: vince l’inglese Adam Yates, Alessandro De Marchi si difende bene (22° a 552) e in Classifica Generale è 18° a 1’27”.

Domenica 10 tappa finale a Valencia: scontato l’arrivo allo sprint.

Per De Marchi inizia la 9^stagione da professionista, una nuova squadra con tante nuove energie e che ha atteso questo inizio nella consapevolezza di sapere correre con fiducia nei propri mezzi dopo aver concluso il 2018 in cui aveva raccolto i maggiori risultati di carriera.

De Marchi (CCC Team) nella crono che ha aperto la Volta Valenciana – @jmartero_fotografo

Sulla crono di ORIHUELA il bujese si è espresso con soddisfazione, per lui la cosa più importante è avere la netta sensazione di una buona prestazione in bicicletta: la salita finale in realtà è stata abbastanza lunga ma, iniziata con un ritardo attorno a 2’30”, alla fine ha recuperato non poco (ritardo finale soli 28″).