A Lignano dal fango esce Cominelli

domenica 28 – LIGNANO (Udine) Ottimo Marco Ponta che dosa bene le energie in gara e al traguardo sprinta per il 2°posto su Stefano Sala. Cominelli si aggiudica la gara Uomini Open, purtroppo “giornata storta” per il bujese Matteo Vidoni che cede la maglia rosa a Folcarelli, e che per un solo punto perde la maglia rosa sia tra gli open che tra gli under23. Cristian Cominelli in un tratto a lui congeniale è sfuggito a Stefano Sala e Marco Ponta, mentre alle loro spalle infuriava la battaglia per la maglia rosa, con Antonio Folcarelli e il vincitore di Forni Avoltri Martino Fruet in un appassionante duello.

Arrivo UOMINI OPEN : 1.Cristian Cominelli (Cycling Cafè Racing Team) – 2.Marco Ponta (Fun Bike Cussigh Bike) – 3.Stefano Sala (Selle Italia Guerciotti Elite) – 4.Martino Fruet (Team Lapierre Trentino Alè) – 5.Antonio Folcarelli (Race Mountain Folcarelli Team) – 6.Federico Ceolin (Team Velociraptors) – 7. Enrico Franzoi (Metallurgica Veneta GT Trevisan) – 8. Matteo Vidoni (DP66) – 9.Stefano Capponi (Pro Bike riding Team) – 10.Patrick Favaro (Futura Team Rosini)

Il podio Uomini Open a Lignano: 1.Cominelli 2.Ponta 3.Sala

 

JUNIORES – Ancora una conferma da Davide Toneatti, terza vittoria la sua nel Giro d’Italia di Ciclocross e si conferma così la sua leadership in maglia rosa, nell’importante kermesse, una crescita dimostrata anche con il 6° posto la settimana scorsa in azzurro nella gara di Berna di Coppa del Mondo.

Tra le tante  gare, quelle degli juniores è stata probabilmente la gara a più alta intensità, con un diluvio universale che non ha concesso tregue. Sono andati via subito in tre, Samuele Leone della Merida Italia Team, Emanuele Huez (KTM Alchemist) e la maglia rosa Davide Toneatti. La sfida è tra di loro sin dal termine del primo giro, alle loro spalle un deserto e sono nelle fasi conclusive si registra l’allungo decisivo di Toneatti, che in maglia rosa conquista la sua terza tappa di fila e brilla a quota 90/90 in classifica generale. «Sono veramente contento anche per la settimana scorsa e la gara fatta in Coppa molto vicina al podio ha commentato Toneatti, atleta di Daniele Pontoni oggi è stata molto dura, non sono stato molto bene durante tutta la settimana ma sono venuto qui per giocarmi la vittoria. Oggi mi sono divertito nel pezzo nella sabbia, sembrava un percorso davvero del Belgio. La pioggia ci ha dato insidie, abbiamo deciso di cambiar le ruote prima della gara ed è stata la scelta giusta».

DP66 GIANT SELLE ITALIA RIGONI DI ASIAGO – E’ arrivata la prima vittoria tra i G6 promozionali dalla allegra Bianca Perusin, la piccolezza del gruppo. Tra le esordienti invece quinto posto per Gaia Santin e tra le allieve terzo posto sul podio per Alice Papo. . Tra gli junior, oltre a Toneatti, ottiene un dodicesimo posto Kevin Pezzo Rosola e un quattordicesimo con Daniele Cassol.

DONNE OPEN Sara Casasola sfiora di un nonnulla il podio e si deve accontentare della quarta posizione, leggermente in difficoltà, 4^, ma saldamente in rosa non perde mai lo splendido sorriso: «Il percorso era molto bello, la gara era parecchio divertente, poi la pioggia l’ha reso ancora più insidioso, ho fatto una partenza un po’ bruttina poi ho recuperato, ma andava bene lo stesso. Stiamo lavorando per far tornare la gamba a livelli». Ottimo ottavo posto invece per Asia Zontone, e la open Elena Leonardi giunge a cavallo della quindicesima posizione.

(fonti: fci.it – comunicato stampa)