DP66 sugli scudi in CdM e Master cross

domenica 21Grande giornata a Cles, nella prima prova di Master Cross del Trofeo Triveneto, per la DP66 di Daniele Pontoni. Tre vittorie, praticamente un trionfo di tutto il team DP 66 Giant Selle SMP Rigoni di Asiago con Matteo Vidoni, Sara Casasola e Alice Papo.

Grande prova in Svizzera, in Coppa del Mondo, per Davide Toneatti che ha conquistato la sesta piazza nella stessa manifestazione, una corsa di altissimo profilo internazionale, mentre Asia Zontone ha portato a termine la sua prima grande esperienza in una prova di Coppa del Mondo con la maglia della nazionale, grazie alla convocazione da parte di Fausto Scotti.

Matteo Vidoni (Fb)

“Non mi attendevo un risultato così imponente dai miei ragazzi” ha raccontato Daniele Pontoni al termine di tutte le prove e al termine di una giornata spettacolare che si è corsa nel capoluogo della Val Di Non, con una organizzazione impeccabile, tantissima gente sul tracciato e un tempo che ha favorito sia l’afflusso di atleti che di pubblico.

A Cles l’UNDER Matteo Vidoni ha fatto capire fin da subito che intendeva far gara dura portandosi al comando. Un terzetto ha contraddistinto buona parte della gara finchè a due giri dal termine, proprio Vidoni ha accelerato conquistando qualche secondo. Martino Fruet cercava di portarsi sotto, mentre Lorenzo Samparisi perdeva contatto a causa di un problema alla scarpa. Nel finale Vidoni manteneva quei 2 secondi che gli permettevano di scrivere nell’albo d’oro il proprio nome, secondo un indomito Fruet, terzo Lorenzo Samparisi. Per il quarto posto bella prestazione in rimonta per Cristian Cominelli. Quinto e secondo under 23 Antonio Folcarelli. Sfortunato Stefano Sala, a lungo nelle posizioni di testa, bloccato da un problema meccanico a metà gara.

Tra le DONNE assolo di Sara Casasola che fin dal primo giro ha dimostrato una superiorità tecnica e di forma nei confronti delle altre. Al secondo posto Letizia Borghesi pagava circa 50 secondi, mantenendo però l’argento nei confronti di Nicole Fede, in rimonta nella seconda parte della gara. Giada Borghesi chiudeva quarta assoluta e prima delle juniores, anticipando la ceca Tereza Vanickova. Tra le ALLIEVE prima vittoria di Alice Papo, inoltre ci sono i piazzamenti tra le ESORDIENTI di Gaia Fantin, il settimo posto tra gli JUNIORES del primo anno di Kevin Pezzo Rosola, corridore di valore che ha lottato sino all’ultimo per la terza piazza rimanendo sempre agganciato al gruppetto dei primi. Daniele Cassol, sempre tra gli junior del primo anno ha concluso la sua corsa a ridosso del gruppetto dei primi quindici arrivati. Elena Leonardi, ELITE beniamina di casa, soprannominata anche la “chioccia del DP66” tra le DONNE OPEN si è piazzata al dodicesimo posto portando a termine una gara in crescendo di condizione e capacità tecniche. Tra gli OPEN UOMINI quindicesimo posto per Alberto Cudicio. Ed ora appuntamento a domenica prossima per il ciclocross a Lignano. Si torna così sul mare dopo aver corso due gare impegnative in montagna.

(fonte: comunicato stampa – fci/news)