Mondiale pista: Tarlao 6° nell’inseguimento

L’Italia non sale sul podio iridato di Rio. I tre azzurri impegnati ai Campionati Mondiali di ciclismo Paralimpico a Rio de Janeiro non vanno oltre piazzamenti onorevoli ma non sufficienti ad entrare tra i migliori. Andrea Tarlao ,nell’inseguimento (C5) con il tempo di 4’37″97 non riesce ad andare oltre un onorevole sesto posto, ma è lontano dal vincitore Yehor Dementiev (UKR) che con 4.31.61 precede il britannico Gildea di poco meno di un secondo aggiudicandosi l’oro. Il friulano poi si piazzava 7° nello scratch vinto dal beniamino locale Lauro Cesar Chamal e terminava al 15° posto nel chilometro. (Fonte: fci)

Lascia un commento