De Marchi cade alla 7^tappa della Parigi-Nizza

Deluso il bujese che si sentiva in buone condizioni e aveva intenzione di attaccare

sabato 10 marzoAlessandro De Marchi (BMC Racing Team) è caduto durante la 7^ tappa, nella discesa della Cote de la Sainte-Baume (- 115 km. all’arrivo). Già il clima si poneva come un forte avversario, con freddo e pioggia. Poi si è messa di mezzo anche la sfortuna. De Marchi è’ stato coinvolto assieme al colombiano Pantano Gomez mentre si trovava in testa alla corsa assieme ad altri sette corridori. Il bujese non ha riportato conseguenze, caduto per pochi metri oltre la sede stradale, ha ripreso e ha concluso assieme a Boaro (Bahrain Merida) con un ritardo considerevole di 22’30”, uscendo di fatto dalla classifica che lo vedeva sino a ieri sera al 20° posto. La tappa è stata vinta dall’inglese Yates. Di seguito le dichiarazioni di De Marchi al termine della tappa.

De Marchi allunga sul gruppetto dei fuggitivi, prima della caduta (foto BMC C.Auld)

 Stavo seguendo Nicolas Roche durante la discesa e siamo andati in un angolo velocemente e mi sono un po ‘spaventato e frenato. Ho provato a fermarmi ma stavo andando troppo veloce e sono semplicemente andato oltre la barriera. Rimasi lì per circa 20 secondi e capii che nulla era rotto, quindi potevo alzarmi. Sono fortunato che ho solo delle abrasioni sulla gamba e sulla spalla. È deludente perché mi sentivo davvero bene e stavo per attaccare dalla fuga. Il mio problema oggi era che non avevo alcun timore nelle discese e questa è una cosa pericolosa. “ Fonte: sito ufficiale BMC, foto Chris Auld

CRONACA PRECEDENTE 

10 marzo, sabato – Alla Parigi-Nizza Alessandro De Marchi (BMC Racing Team) è attualmente in 20^piazza della classifica generale, con un ritardo di 2’36” dal capoclassifica lo spagnolo Sanchez, ma è 1° degli italiani. In questa Paris-Nice il bujese ha ottenuto un buon comportamento atletico e non è detto che possa avere ulteriori ambizioni in questa frazione che sulla carta sembra tagliata su misura per un combattivo come ha dimostrato altre volte di essere. Oggi si corre la decisiva e penultima tappa, Nizza-Valdeblore La Colmiane : nella prima parte il percorso è vallonato con quattro Gpm, alla fine la salita di 16 km. fino ai 1.500 mt. all’arrivo, qui verrà definita la classifica, domenica l’ultima tappa non dobrebbe riservare soprese.