Prova di CdM per i Braidot in Sudafrica

Sabato 10 marzo – STELLENBOSCH (Sudafrica) 1^ prova di Coppa del Mondo – ARRIVO: 1.Samuel GAZE (Nuova Zelanda) – 2.Nino Schurter (Svizzera) – 3.Maxine Marotte (Francia) – 4.Van der Poel 5.Carod 6.Coper 7.Vogel 8.Avancini 9.Flueckinger 10.Frischknecht 23.Tiberi   28.Bertolini  31.Fontana    42.Kerschbaumer 50.Tabacchi 52.Porro –53.Colledani 59.Casagrande 60.Rabensteiner 68.Daniele Braidot 70.L.Samparisi 82.Righettini 84.Bonetto 85.Setti – rit.Luca Braidot

Stellebosch, partenza Uomini Elite (foto UCI)

Nelle prime fasi di gara, Schurter si portava davanti mentre Luca Braidot guidava gli inseguitori chiudendo il 2°giro in nona posizione. Al 3°giro Gaze si metteva davanti a Schurter, Luca Braidot veniva appiedato da una foratura. Al 4°giro il francese Marotte si portava sui due fuggitivi, ma la gara continuava in testa con un attento studio tra Scurter e Gaze con il neozelandese che accelerava decisamente sul ponte posizionato prima dell’arrivo mettendo i crisi lo svizzero campione del mondo.

CRONACA PRECEDENTE

MTB – La Mercedes-Benz UCI Mountain Bike World Cup (edizione 2018 con 10 gare in 10 paesi differenti su 3 continenti) prenderà il via questo sabato 10 marzo da Stellenbosch (Sudafrica). I colori azzurri della Nazionale Italiana sono addossati su Marco Aurelio Fontana, Luca e Daniele Braidot, Andrea Tiberi, Gerhard Kerschbaumer e Gioele Bertolini atteso al debutto nella massima categoria; tra le donne la tricolore Eva Lechner.

La città di Stellenbosch è nota per le sue vigne e le foreste di querce che offrono infiniti percorsi per gli amanti del fuoristrada. Il percorso di Stellenbosch è sulle pendici di un monte boschivo con infiniti percorsi adatti al fuoristrada, il favorito è il campione del mondo Nino Schurter, vincitore di cinque titoli negli ultimi otto anni. 

fonte: fci news

Lascia un commento