Under23: Bais in azzurro al Trofeo Laigueglia

Renzo Boscolo, il direttore sportivo del Cycling Team Friuli, parla di Mattia Bais, il trentino classe 1996 già alla seconda convocazione quest’anno dopo la Vuelta a San Juan in Argentina: “Magari è prematuro, ma siamo convinti che il CT Amadori possa contare sulla sua affidabilità. Quando è arrivato nella nostra squadra, Mattia era una scommessa, un atleta che non aveva risultati alle spalle e che era sconosciuto ai più.

Mattia Bais (foto Scanferla)

Già all’epoca il Prof. Andrea Fusaz, che gestisce la preparazione del team, intravedeva il suo potenziale e, senza pressioni, ha impostato un lavoro basato su un progetto triennale. Il Bais di oggi testimonia l’affidabilità del lavoro svolto e la correttezza del percorso intrapreso. In un finale come quello del Trofeo Laigueglia, poi, Mattia potrà far valere tutta la sua combattività e testarsi al fianco di professionisti di grande livello.

Per il Trofeo Laigueglia (gara UCI classe 1.HC) che si correrà sulle strade della Liguria domenica 11 febbraio, il Coordinatore delle Squadre Nazionali Davide Cassani su indicazione del Commissario Tecnico Marino Amadori, ha selezionati i ciclisti che faranno parte della squadra categoria U23: Bais Mattia (Cycling Team Friuli), Bonifazio Niccolo (Bahrain-Merida), Brambilla Gianluca (Trek – Segafredo), Burchio Federico Beltrami (Tsa Argon 18 Tre Colli), Garavaglia Giacomo (Petroli Firenze Hoppla’ Maserati), Grodzicki Cezary (Team Pala Fenice), Moser Moreno (Astana Pro Team). La squadra sarà diretta dal Commissario Tecnico Marino Amadori, sarà presente il Sig. Tacchino Fabrizio del Centro Studi FCI.

 

Lascia un commento