Viganò (e Masotti) alla Colombia Oro y Paz

Da sin. Viganò, Donegà e Ferronato (fotoScanferla)

6 febbraio – Soddisfazione nel Cycling Team Friuli per la convocazione in Nazionale Italiana dell’ex-prò Davide Viganò, chiamato dal Ct Marco Villa a far parte della squadra che da oggi sino all’11 febbraio è impegnata alla Colombia Oro y Paz (gara di classe UCI-2.1) una breve e nuova gara a tappe del calendario internazionale, subito accolta con grande partecipazione. In qualità di tecnico della pista, fa parte della selezione anche l’ex-pistard di Fagagna, Fabio Masotti.

Masotti con la Nazionale pista

Una convocazione importante, quella per la gara sudamericana, visto l’alto livello di partecipazione – al via ci saranno alcune delle più titolate squadre a livello mondiale – e che permetterà al corridore brianzolo di affinare ulteriormente la preparazione in vista dei Campionati del Mondo su pista, uno dei principali obiettivi stagionali che Viganò sta inseguendo con determinazione e applicazione. Sei le tappe in programma nella sfida colombiana, che vedrà una prima terna di frazioni pianeggianti adatte ai velocisti fare da preludio alle montagne, con il fattore altura ad aumentare la difficoltà agonistica. 
Ha commentato il Ds Renzo Boscolo. “Siamo molto contenti per questa convocazione, perchè dopo l’attenzione da parte del Ct Villa per i giovani Donegà e Ferronato la chiamata di Viganò rappresenta la continuazione di un feeling con la Nazionale che ci onora e porta il nostro team stabilmente in Azzurro. Davide è un atleta maturo, che sta perseguendo i propri obiettivi con una determinazione e una professionalità da cui molti giovani dovrebbero prendere esempio. Per lui, inoltre, il partecipare a gare di questo livello, su palcoscenici che lo hanno visto protagonista per un decennio, sarà uno stimolo in più per cercare di ripagare la fiducia accordatagli dalla Nazionale”

(fonte: comunicato stampa CTF / Publiweb)