VIABILITA’ – Asfalto ecologico per arrivare alla torre Cerje, sul carso sloveno

 
La Torre Cerje

 Per i bikers isontini la torre Cerje rappresenta una meta classica

Con questo articolo, viene descritta la sede stradale che porta alla nota Torre Cerje, la cui costruzione è destinata a divenire un imponente monumento e museo dedicato ai difensori della terra slovena; ospiterà infatti al primo piano il museo della Prima guerra mondiale. Poco tempo fa (6 settembre) ci eravamo occupati dell’itinerario “Di quà e di là del confine – da Monfalcone a Cerje”.  

 Vai al racconto: http://www.ciclonotes.it/?p=1012 , oppure leggi di seguito.

 

Chi si è recato in questi giorni avrà già svelata la sorpresa: nell’ultimo tratto della salita (circa1 km) è stato infatti steso dell’asfalto ecologico. Si tratta dello stesso trattamento usato su alcune piste ciclabili della nostra regione (come ad esempio lungo la Aquileia–Grado), un intervento discutibile che ha tolto un po’ il fascino di eseguire un percorso off-road in un ambiente ancora incontaminato ma, allo stesso tempo, risulta di minor impatto ambientale rispetto alla classica striscia di asfalto.

Il tratto stradale in asfalto ecologico

Probabilmente gli interventi si inquadrano nel progetto che porterà la torre, la cui costruzione è iniziata nei primi anni2000, a divenire un imponente monumento e museo dedicato ai difensori della terra slovena. Ospiterà infatti, al primo piano, il museo della Prima guerra mondiale, al secondo testimonianze storiche sul periodo tra le due guerre, al terzo verrà allestita una sezione sulla Seconda guerra mondiale, mentre al quarto troverà spazio il museo della guerra d’indipendenza della Repubblica di Slovenia del luglio del 1991. Sita nei pressi del paese di Lokvica sull’estrema parte nordoccidentale dell’altopiano del Carso di Comeno/Komen, la torre è ben visibile anche dalla pianura. Per arrivarvi vi sono diverse possibilità ma, volendo sfruttare il percorso principale e non i sentieri e le carrarecce che la cingono, due sono i possibili itinerari ossia direttamente dal paese di Lokvica o dal parcheggio di Vrh Drage lungo la strada che congiunge Merna/Miren con Opacchiasella/Opatje selo.

Le due strade si congiungono in un trivio la cui terza strada, quella che procede verso NNE, rappresenta proprio il tratto in questione.

Gabriele Peressi

Corografia con il tratto in asfalto ecologico