Campionati Mondiali strada a Innsbruck

domenica 30Ha vinto El Imbatido, come viene chiamato dagli spagnoli Alejandro Valverde, cha di anni ne ha ben 38 e mezzo. Complimenti! Sull’ultima difficile ascesa soprannominata “l’inferno” a Innsbruck se la sono giocata all’inizio in quattro, incluso l’azzurro Moscon, che però non ha potuto tenere le ruote di Valverde, del canadese Woods e del francese Bardet. Poi l’olandese Dumoulin nella breve discesa è andato a riprendere dapprima l’azzurro e poco prima dello striscione dell’ultimo km. anche i tre fuggitivi, ma per lui ormai la stanchezza si faceva sentire e la volata l’ha disputata rimanendo al 4°posto. Nel complesso bravi gli azzurri che hanno dimostrato compattezza. La gara è stata selettiva perdendo ben presto Sagan e Kwiatkowski.  La Nazionale Italiana era formata da Gianluca Brambilla, Damiano Caruso, Dario Cataldo, Alessandro De Marchi, Gianni Moscon, Vincenzo Nibali, Franco Pellizotti, Domenico Pozzovivo. Nibali alla vigilia era il grande punto di domanda ed infatti ha ceduto a 2 giri dal termine, forse gli è mancato il cambio di ritmo in salita, era comunque uscito piuttosto bene dalla Vuelta e nell’ultima settimana era dato in ascesa fisica. Sicuramente in grande spolvero il trentino Moscon vincitore di due belle gare pre-mondiali, che si era trasferito nei dintorni di Innsbruck per la preparazione. Ha pagato probabilmente gli sforzi fatti in precedenza. Il lucano Pozzovivo al termine della gara ha affermato che non era in giornata. Ottimo come sempre il lodevole lavoro di squadra di De Marchi e Pellizotti. Il “Dema” ha lavorato sin sotto l’ultima salita per ricongiungere il gruppo al fuggitivo Valgreen. Leggi tutto “Campionati Mondiali strada a Innsbruck”