Al colombiano Sosa la 1^Adriatica Ionica Race

20 anni, Sosa (Androni Giocattoli) ha dominato il Giau e difeso la maglia di capoclassifica, 2°un ottimo Ciccone (Bardiani) – Nell’ultima tappa con arrivo a Trieste sprinta Viviani, terzo successo in volata cui si aggiunge la cronosquadre iniziale, 2°Cavendish, 3°Minali

Il podio finale con Moreno Argentin, Sosa e i vincitori delle classifiche – photoBettini

sabato 24 giugnoTRIESTE – La quinta e ultima tappa dell’Adriatica Ionica Race si conclude con una scarica di adrenalina in Piazza Unità d’Italia. Elia Viviani (Quick-Step Floors) si è confermato il re incontrastato della velocità, battendo allo sprint il campione del mondo 2011 Mark Cavendish (Dimension Data) e il giovane Riccardo Minali (Italia).

ARRIVO : 1. Elia VIVIANI (Quick-Step Floors) km.117 – 2h27’48’’ – media 47,4 km/h – 2.Mark Cavendish (GB, Dimension Data) – 3.Riccardo Minali (Italia) – 4.Alvaro Hodeg (Colombia, Quick-Step Floors) – 5.Luca Pacioni (Wilier Triestina-Selle Italia).

CLASSIFICA FINALE : 1. Ivan Ramiro SOSA (Colombia, Androni Giocattoli-Sidermec) km.668,8 – 16h39’22’’ – media 40,15 km/h – 2.Giulio Ciccone (Bardiani-Csf) a 41’’ – 3.Ilda Arslanov (Russia, Gazprom-Rusvelo) a 1’18’’ – 4.Edward Ravasi (Uae-Team Emirates) a 1’40’’ – 5.Valerio Conti (Uae-Team Emirates) a 1’57’’ Leggi tutto “Al colombiano Sosa la 1^Adriatica Ionica Race”

AIR 4^tappa a Viviani, un “Grado” sul gruppo

foto Bettini

sabato 23 giugno – L’Adriatica Ionica Race torna dalle Alpi al mare con la quarta frazione, la più lunga delle cinque in programma: 223,2 km da San Vito di Cadore (Belluno) a Grado (Gorizia). Neanche gli sterrati di Aquileia o il vento della laguna fermano un super Elia Viviani. Il velocista della Quick-Step Floors ha vinto con uno sprint impeccabile davanti a Giacomo Nizzolo (Trek-Segafredo) e al compagno di squadra Alvaro Hodeg. Mentre il colombiano Ivan Ramiro Sosa (27° a 6’’ dal vincitore) mantiene la maglia azzurra Geo&Tex 2000 del leader, Viviani festeggia il secondo trionfo individuale nell’Adriatica Ionica Race, il terzo se si aggiunge la cronosquadre inaugurale di Lido di Jesolo (Venezia), e si conferma sempre più il re della velocità nella corsa ideata da Moreno Argentin. Domani il gran finale nel circuito di Trieste potrà vederlo di nuovo protagonista. 

Il passaggio allo sterrato di Aquileia (foto Bettini)

ARRIVO1. Elia VIVIANI (Ita, Quick-Step Floors), 223.2 km in 5h14’56”, media di 42.523 km/h; 2. Giacomo Nizzolo (Ita, Trek-Segafredo) s.t.; 3. Alvaro Hodeg (Col, Quick-Step Floors) s.t.; 4. Riccardo Minali (Ita, Italia) s.t.; 5. Mark Renshaw (Aus, Team Dimension Data) s.t.

GENERALE 1. Ivan Ramiro SOSA (Col, Androni Giocattoli-Sidermec), 552 km in 14h11’30”, media di 38.888 km/h; 2. Giulio Ciccone (Ita, Bardiani Csf) a 45″; 3. Ildar Arslanov (Rus, Gazprom-Rusvelo) a 1’13”; 4. Edward Ravasi (Ita, Uae Team Emirates) a 1’44”; 5. Valerio Conti (Ita, Uae Team Emirates) a 1’57”.

Di seguito: le maglie, cronaca della gara, le parole di protagonisti, presentazione della tappa, planimetria e altimetria Leggi tutto “AIR 4^tappa a Viviani, un “Grado” sul gruppo”