Juniores – 16°Giro del Friuli V.G.

Fari puntati al Giro del Friuli Venezia Giulia a tappe. Sono 25 le squadre partecipanti con 6 juniores ciascuna, tra cui figurano le regionali del Fontanafredda (soc. organizzatrice), Danieli, Caneva, Sacilese, Pordenone, i tesserati regionali della Rinascita Ormelle. Da tenere d’occhio le squadre rappresentative di Stiria, Slovenia e Croazia, oltre a validissimi team veneti e lombardi.

Altimetria della 3^tappa CASUT-CIMOLAIS

Segue la descrizione delle tappe. Leggi tutto “Juniores – 16°Giro del Friuli V.G.”

Cunego scende di sella – Pessot al tricolore

Sabato 30 a Darfo Boario il Campionato Italiano strada “professionisti”… anzi no, “Elite” – Si chiarisce una volta per tutte la partecipazione al massimo tricolore che distingueva gli “elite senza contratto”.

La bici di DAMIANO CUNEGO (24.06.2018 – Grado, ultima tappa AIR) – foto: Giorgio Del Fabbro)

In gara anche Alessandro Pessot (CTFriuli), il diesse Renzo Boscolo ci chiarisce il fatto: “Da quest’anno hanno messo fina all’anomalia tutta italiana. Per l’UCI non esistono gli “elite senza contratto”, prova ne sia che noi (CTF) corriamo spesso con i proff all’estero a meno che la gara non sia riservata agli Under 23.

Leggi tutto “Cunego scende di sella – Pessot al tricolore”

In ritiro i regionali per Comano Terme

In previsione dei Campionati Italiani di categoria che si svolgeranno a Comano Terme,  i tecnici Claudio Cucinotta e Claudio Gerolami stanno preparando le formazioni regionali che difenderanno i colori del Friuli Venezia Giulia il 7 e 8 luglio a Comano Terme, all’ ombra Monte Bondone vicino Trento, dove verranno disputati i campionati italiani per le categorie Esordienti ed Allievi.

 

Leggi tutto “In ritiro i regionali per Comano Terme”

Il Lombardia 2018: da Bergamo a Como

La 112^ edizione de Il Lombardia, la storica gara in programma sabato 13 ottobre, scatterà da Bergamo e, come da copione degli ultimi anni, se il via è situato in territorio orobico, la gara si chiuderà a Como. Sono queste le due città che dal 2014 si scambiano il ruolo di partenza e arrivo dell’ultima tappa italiana del circuito UCI World Tour. Una scelta che vedrà anche nel 2018 il via da Bergamo di questa classica gara italiana chiuderà il sipario sulla stagione agonistica in Europa.

Classifiche Master Piste dopo la 2^prova

A condurre sono Davide Bessega (juniores), Manlio Moro (allievi), Alessandra Simonato (donne allieve), Romina Costantini (donne esordienti) e Livio Varutti (maschi esordienti). La Libertas Ceresetto è saldamente in testa alla classifica per società, seguita da Sacilese e Pordenone. La 3^prova del “Master regionale della pista 1918” (4 in totale con l’aggiunta della finale) si disputa mercoledì 27 giugno (h.17:00) al velodromo di San Giovanni al Natisone. Di seguito le classifiche

Leggi tutto “Classifiche Master Piste dopo la 2^prova”

Under 23 : Affini si regala il tricolore

Il corridore mantovano, già vincitore del prologo al Giro Baby, è scattato con decisione a 5 km. dal traguardo e non è stato più ripreso – Corre in una squadra olandese in cui tra tanti stranieri è il solo corridore italiano

foto Ossola

 

sabato 23 giugno – TAINO (Varese) Un regalo di compleanno più bello Edoardo Affini non poteva farselo. Oggi il corridore di Buscoldo, in provincia di Mantova, ha conquistato il titolo di campione italiano under 23 e domani compirà 22 anni. “Sono molto felice per questo successo che ho desiderato tanto – ha dichiarato Affini a fine gara –  La gara non si era messa bene ma abbiamo tenuto duro e siamo riusciti a recuperare un gruppo di avversari molto numeroso che a metà corsa sembrava aver segnato la differenza fra i migliori di giornata”. Affini ha corso con intelligenza, sfruttando il lavoro delle altre squadre. Una condotta di gara obbligata visto che al via era da solo.

ARRIVO – 1. Edoardo Affini (Seg Racing Team) km 174 in 4h15’58”; 2. Alberto Dainese (Zalf Euromobil Desiree); a 9”; 3. Michele Corradini (Mastromarco Sensi); 4.Luca Mozzato (Dimension Data); 5. Andrea Colnaghi (Pala Fenice); 6. Matto Baseggio (Work Service); 7. Fabio Mazzucco (Trevigiani); 8. Francesco Messieri (Big Hunter); a 19”; 9. Matteo Furlan (Iseo Serrature) a 24”; 10. Simone Piccolo (Named Sport) a 24” Leggi tutto “Under 23 : Affini si regala il tricolore”

Al colombiano Sosa la 1^Adriatica Ionica Race

20 anni, Sosa (Androni Giocattoli) ha dominato il Giau e difeso la maglia di capoclassifica, 2°un ottimo Ciccone (Bardiani) – Nell’ultima tappa con arrivo a Trieste sprinta Viviani, terzo successo in volata cui si aggiunge la cronosquadre iniziale, 2°Cavendish, 3°Minali

Il podio finale con Moreno Argentin, Sosa e i vincitori delle classifiche – photoBettini

sabato 24 giugnoTRIESTE – La quinta e ultima tappa dell’Adriatica Ionica Race si conclude con una scarica di adrenalina in Piazza Unità d’Italia. Elia Viviani (Quick-Step Floors) si è confermato il re incontrastato della velocità, battendo allo sprint il campione del mondo 2011 Mark Cavendish (Dimension Data) e il giovane Riccardo Minali (Italia).

ARRIVO : 1. Elia VIVIANI (Quick-Step Floors) km.117 – 2h27’48’’ – media 47,4 km/h – 2.Mark Cavendish (GB, Dimension Data) – 3.Riccardo Minali (Italia) – 4.Alvaro Hodeg (Colombia, Quick-Step Floors) – 5.Luca Pacioni (Wilier Triestina-Selle Italia).

CLASSIFICA FINALE : 1. Ivan Ramiro SOSA (Colombia, Androni Giocattoli-Sidermec) km.668,8 – 16h39’22’’ – media 40,15 km/h – 2.Giulio Ciccone (Bardiani-Csf) a 41’’ – 3.Ilda Arslanov (Russia, Gazprom-Rusvelo) a 1’18’’ – 4.Edward Ravasi (Uae-Team Emirates) a 1’40’’ – 5.Valerio Conti (Uae-Team Emirates) a 1’57’’ Leggi tutto “Al colombiano Sosa la 1^Adriatica Ionica Race”

AIR 4^tappa a Viviani, un “Grado” sul gruppo

foto Bettini

sabato 23 giugno – L’Adriatica Ionica Race torna dalle Alpi al mare con la quarta frazione, la più lunga delle cinque in programma: 223,2 km da San Vito di Cadore (Belluno) a Grado (Gorizia). Neanche gli sterrati di Aquileia o il vento della laguna fermano un super Elia Viviani. Il velocista della Quick-Step Floors ha vinto con uno sprint impeccabile davanti a Giacomo Nizzolo (Trek-Segafredo) e al compagno di squadra Alvaro Hodeg. Mentre il colombiano Ivan Ramiro Sosa (27° a 6’’ dal vincitore) mantiene la maglia azzurra Geo&Tex 2000 del leader, Viviani festeggia il secondo trionfo individuale nell’Adriatica Ionica Race, il terzo se si aggiunge la cronosquadre inaugurale di Lido di Jesolo (Venezia), e si conferma sempre più il re della velocità nella corsa ideata da Moreno Argentin. Domani il gran finale nel circuito di Trieste potrà vederlo di nuovo protagonista. 

Il passaggio allo sterrato di Aquileia (foto Bettini)

ARRIVO1. Elia VIVIANI (Ita, Quick-Step Floors), 223.2 km in 5h14’56”, media di 42.523 km/h; 2. Giacomo Nizzolo (Ita, Trek-Segafredo) s.t.; 3. Alvaro Hodeg (Col, Quick-Step Floors) s.t.; 4. Riccardo Minali (Ita, Italia) s.t.; 5. Mark Renshaw (Aus, Team Dimension Data) s.t.

GENERALE 1. Ivan Ramiro SOSA (Col, Androni Giocattoli-Sidermec), 552 km in 14h11’30”, media di 38.888 km/h; 2. Giulio Ciccone (Ita, Bardiani Csf) a 45″; 3. Ildar Arslanov (Rus, Gazprom-Rusvelo) a 1’13”; 4. Edward Ravasi (Ita, Uae Team Emirates) a 1’44”; 5. Valerio Conti (Ita, Uae Team Emirates) a 1’57”.

Di seguito: le maglie, cronaca della gara, le parole di protagonisti, presentazione della tappa, planimetria e altimetria Leggi tutto “AIR 4^tappa a Viviani, un “Grado” sul gruppo”