FCI FVG – Prende forma il calendario 2018

Domenica 4 febbraio verrà presentato il calendario delle manifestazioni ciclistiche che le oltre 120 società regionali della Fci del Friuli Venezia Giulia organizzeranno nell’ arco del 2018.  Queste manifestazioni riservate a attività su strata, pista, mountainBike  animeranno l’ attività rivolata d tutte le categorie agonistiche e amatoriali del Comitato Regionale Friuli VG. L’evento avrà sede nella sala riunioni del mercato agroalimentare di Udine, zona ZAU,con inizio alle ore 9,30. L’occasione sarà utile per la presentazione delle attività e iniziative del Comitato Regionale presieduto da Stefano Bandolin.

Mondiali cross: in gara ci sono ben 5 friulani

Davide Toneatti (foto Billiani)

Il Campionato del Mondo di Valkenburg, in programma sabato 3 e domenica 4 febbraio, si pone al termine di una Coppa del Mondo che ha visto protagonista in campo maschile l’olandese Van Der Poel. Ma è invece in campo femminile, dove finora ha dominato la belga Sanne Cant, che l’Italia potrà dire la propria con Eva Lechner e Alice Maria Arzuffi, potenzialmente possono andare a medaglia (fortuna permettendo). ma anche in campio under la friulana Sara Casasola non mancherà di certo di farsi rispettare, tant’è che il ct azzurro Scotti ammette che la majanese “è tra quelle più in forma”. In gara anche Davide Toneatti (uomini juniores), Matteo Vidoni (uomini under 23), Daniele e Luca Braidot (uomini elite). Sito ufficiale dell’evento: www.limburg2018.com

De Marchi & C. (BMC) vincono la cronosquadre alla Vuelta Valenciana … ma la classifica generale viene neutralizzata!

BMC sul podio alla Valenciana, 1°a sinistra De Marchi (foto Gomez Sport)

2 febbraio Succede anche questo. la cronosquadre della Vuelta Valenciana viene vinta dal Team BMC con De Marchi, Van Avermaet e combricola rosso-nera. Anzi la dominano, visto che lasciano l’Astana ben lontana a 1’08”. Ma le condizioni del tempo hanno condizionato la gara e la giuria non ha validato i tempi ai fini della classifica generale. Molto probabilmente tra i corridori che ne hanno guadagnato è sicuramente il neo-prò friulano Fabbro: la sua Katusha aveva concluso al 5° posto, ma con questo beneficio il giovane codroipese si è mantenuto a 19″ dal capoclassifica Valverde. Ed ora viene la 4^tappa con arrivo in salita: Fabbro si sente bene e l’arrivo si addice alle sue caratteristiche.