Cecchini tricolore a cronometro individuale

UOMINI ELITE : vince il trentino Moscon (Team Sky), il bujese De Marchi è 4°, il pordenonese Lizde (stagista Androni Sidermec) ha forato e concluso 16° a 4’48”

Ratto, Masotti e Cecchini

 giovedì 4 DONNE ELITE – CAVOUR (Torino) –  Conclude benissimo la stagione ciclistica Elena Cecchini (Fiamme Azzurre/Canyon SRAM) che sul percorso di 21,5 km pianeggianti fa il miglior tempo a cronometro individuale. La Longo Borghini però aveva fatto segnare il miglior intertempo, ma è incappata in un errore di percorso a poche centinaia di metri dal traguardo.  Leggi tutto “Cecchini tricolore a cronometro individuale”

Campionati Mondiali strada a Innsbruck

domenica 30Ha vinto El Imbatido, come viene chiamato dagli spagnoli Alejandro Valverde, cha di anni ne ha ben 38 e mezzo. Complimenti! Sull’ultima difficile ascesa soprannominata “l’inferno” a Innsbruck se la sono giocata all’inizio in quattro, incluso l’azzurro Moscon, che però non ha potuto tenere le ruote di Valverde, del canadese Woods e del francese Bardet. Poi l’olandese Dumoulin nella breve discesa è andato a riprendere dapprima l’azzurro e poco prima dello striscione dell’ultimo km. anche i tre fuggitivi, ma per lui ormai la stanchezza si faceva sentire e la volata l’ha disputata rimanendo al 4°posto. Nel complesso bravi gli azzurri che hanno dimostrato compattezza. La gara è stata selettiva perdendo ben presto Sagan e Kwiatkowski.  La Nazionale Italiana era formata da Gianluca Brambilla, Damiano Caruso, Dario Cataldo, Alessandro De Marchi, Gianni Moscon, Vincenzo Nibali, Franco Pellizotti, Domenico Pozzovivo. Nibali alla vigilia era il grande punto di domanda ed infatti ha ceduto a 2 giri dal termine, forse gli è mancato il cambio di ritmo in salita, era comunque uscito piuttosto bene dalla Vuelta e nell’ultima settimana era dato in ascesa fisica. Sicuramente in grande spolvero il trentino Moscon vincitore di due belle gare pre-mondiali, che si era trasferito nei dintorni di Innsbruck per la preparazione. Ha pagato probabilmente gli sforzi fatti in precedenza. Il lucano Pozzovivo al termine della gara ha affermato che non era in giornata. Ottimo come sempre il lodevole lavoro di squadra di De Marchi e Pellizotti. Il “Dema” ha lavorato sin sotto l’ultima salita per ricongiungere il gruppo al fuggitivo Valgreen. Leggi tutto “Campionati Mondiali strada a Innsbruck”

Cecchini oro mondiale con la Canyon SRAM

domenica 23 Donne Elite – INNSBRUCK – La Canyon-SRAM ha vinto il primo titolo dei Campionati del mondo UCI Road 2018 in corso a Innsbruck, quello della cronosquadre femminile per clubs. Così anche Elena Cecchini si regala la prima medaglia d’oro insieme ad Alena Amialiusik, Alice Barnes, Hannah Barnes, Lisa Klein e Trixi Worrack. La Canyon Sram ha completato il percorso di 54.7 km nel tempo di 1h01’47, battendo la Boels Dolmans di 21”90 e il Team Sunweb, campione uscente, di 28”67. 

Arrivo: 1^Canyon-SRAM Km. 54,7 tempo 1h01’46” – 2^Boels Dolmans a 21″90 – 3^Team Sunweb a 28″67 – 8^Valcar PBM a 3’35” – 9^BePink a 3’36” – 10^Alé Cipollini a 3’53″54

fonte: Fci/News – Photobicicailotto

Che gare, bravissimi! … o sono occasioni perse? Dipende dai punti vista!

Ci sono giornate che il ciclismo regala emozioni che lasciano il dolce-amaro. Ad esempio quella di mercoledì 29 agosto. In Olanda si svolge la 2^tappa del “Boels Ladies Tour”, il giro d’Olanda femminile, vince la Van Vleuten con 12″ su un gruppetto dove allo sprint ha la meglio la slovena Bujak sull’italianissima Elena Cecchini (3^). In Spagna in contemporanea la 5^tappa della Vuelta, da Granada a Roquetas de Mar, 189 km. con una fuga di tre corridori (una lunga fuga di giornata !) che chiude la tappa con 8″ su altri tre, veince l’australiano Clarke, poi Mollema su Alessandro De Marchi (3°). Che dire: bravi i due ciclisti friulani! Certamente, ci mancherebbe altro che no. Ma due terzi posti nella stessa giornata …Sono occasioni perse? Dipende dai punti vista: i tecnici la vedono in un certo modo, alcuni tifosi diversamente. Ma sono sicuramente due bravi atleti.

 

 

Bastianelli europea, Cecchini è quarta

5 agosto – DONNE ELITE – Marta Bastianelli è Campionessa Europea strada, titolo conquistato a Glasgow (GB) al termine di una volata del gruppetto rimasto delle migliori. Una fase decisiva della competizione è avvenuta a circa tre quarti di gara sono volati via con la fuga della britannica Wright. Esaurita la sua azione, a circa 40 chilometri, scatta la campionessa del mondo Blaak, seguita come un’ombra da Elena Cecchini (austrice di una grande gara, impreziosita da un quarto posto di grande sostanza) e dall’altra britannica, sicuramente più accreditata della connazionale appena ripresa, Rowe. Per qualche chilometro il gruppo lascia fare, poi le tedesche e le francesi, rimaste fuori dai giochi, forzano il ritmo e chiudono il buco. A 1 km. dal traguardo il gruppo è ancora compatto. L’Olanda organizza un treno nel quale però non c’è la Vos, marcata a vista per tutta la gara da Giorgia Bronzini, capace di spegnere ogni tentativo di fuga dell’avversaria. Al centro della strada, ai 200 metri, esce prepotentemente Marta Bastianelli che mette tra se e le avversarie una bici. Il trionfo della Nazionale di Dino Salvoldi è completato dal quarto posto di Elena Cecchini, grande protagonista insieme alla Longo Borghini di due fughe negli ultimi chilometri.

Europei a Glasgow: Cecchini e Cimolai azzurri

Dal 5 al 12 agosto si svolgeranno a Glasgow (Gbr) i Campionati Europei Elite Strada. Nel settore femminile il Commissario tecnico Salvoldi ha diramato le convocazioni, tra cui figura la friulana Elena Cecchini (Fiamme Azzurre/Canyon Sram): la prova in linea si disputerà giovedì 5 agosto. Nel settore maschile, invece, il Commissario tecnico Davide Cassani ha convocato Ballerini, Canola, il friulano Davide Cimolai (FDJ), Colbrelli, Guarnieri, Puccio, Trentin e Viviani. La gara in linea si disputerà giovedì 12 agosto.

Van Vleuten: tappa e classifica Giro Rosa

domenica 15 luglio – CIVIDALE DEL FRIULI – E’ la fuoriclasse olandese Annemiek Van Vleuten la vincitrice finale dell’edizione numero 29 del “Giro Rosa U.C.I. Women’s World Tour”. La campionessa del mondo in carica contro il tempo ha dominato anche la decima ed ultima frazione della corsa rosa, giungendo sul traguardo di Cividale del Friuli in perfetta solitudine. Alle spalle della portacolori del team Mitchelton Scott ha distanziato ancora una volta nettamente tutte le rivali, relegando sui restanti gradini del podio la forte connazionale olandese Lucinda Brand (Team Sunweb) e la polacca del team Canyon SRAM Racing Katarzyna Niewiadoma, distanziate di 27 secondi.

ORDINE D’ARRIVO 10^TAPPA – 1) Van Vleuten Annemiek (Mitchelton Scott) Km 120,300 in 3h00’24’’ alla media di 40,011 km/h – 2) Brand Lucinda (Team Sunweb) a 27’’ – 3) Niewiadoma Katarzyna (Canyon SRAM Racing) – 4) Guarnier Megan (Boels Dolmans Cycling) – 5) Garcia Canellas Margarita (Movistar Team Women) – 6) Spratt Amanda (Mitchelton Scott) – 7) Moolman-Pasio Ashleigh (Cervelo-Bigla Pro Cycling) – 8) Ludwig Cecilie Uttrup (Cervelo-Bigla Pro Cycling) – 9) Santesteban Gonzales Ane (Ale Cipollini) – 10) Labous Juliette (Team Sunweb) a 1’14’’ – 18^Elena Cecchini (Canyon SRAM) a 3’08” – 91^Sara Casasola (Servetto Stradalli Alurecycling) a 9’02”

CLASSIFICA GENERALE FINALE – 1) Van Vleuten Annemiek (Mitchelton Scott) in 25h50’22’’ – 2) Moolman-Pasio Ashleigh (Cervelo-Bigla Pro Cycling) a 4’12’’ – 3) Spratt Amanda (Mitchelton Scott) a 6’30’’ – 4) Brand Lucinda (Team Sunweb) a 7’36’’ – 5) Guarnier Megan (Boels Dolmans Cycling) a 9’20’’ – 6) Ludwig Cecilie Uttrup (Cervelo-Bigla Pro Cycling) a 10’38’’ – 7) Niewiadoma Katarzyna (Canyon SRAM Racing) a 10’46’’ – 8) Merino Cortazar Eider (Movistar Team Women) a 12’37’’ – 9) Santesteban Gonzales Ane (Ale Cipollini) a 13’12’’ – 10) Longo Borghini Elisa (Wiggle High5) a 13’47’’ – 56^Elena Cecchini (Canyon Sram) a 50’50” – 107^Sara Casasola (Servetto Stradalli Cycle Alurecycling) a 1h32’02”

Leggi tutto “Van Vleuten: tappa e classifica Giro Rosa”

La prima-donna dello Zoncolan è Van Vleuten

Sabato 14 luglio – TRICESIMO-MONTE ZONCOLAN – Giornata storica per il ciclismo femminile, che nell’ottava frazione del “Giro Rosa U.C.I. WWT” ha scalato per la prima volta il leggendario “kaiser” Zoncolan dal terribile versante di Ovaro. Il successo è stato conquistato da un’irresistibile Annemiek Van Vleuten, autentica dominatrice della corsa rosa.

La Van Vleuten trionfa allo Zoncolan

La portacolori del team Mitchelton Scott, campionessa del mondo contro il tempo e maglia rosa dopo il trionfo nella cronoscalata alle Dighe di Campo Moro, ha distanziato di 40 secondi una tenace Ashleigh Moolman-Pasio (Cervelo-Bigla Pro Cycling), unica atleta in grado di arginare lo strapotere della fuoriclasse olandese, e di quasi tre minuti la compagna di squadra Amanda Spratt.

ORDINE D’ARRIVO NONA TAPPA 1^Van Vleuten Annemiek (Mitchelton Scott) Km 104,7 – 3h17’54’’ – media 31,7 km/h – 2^Moolman-Pasio Ashleigh (Cervelo-Bigla Pro Cycling) a 40’’ – 3^Spratt Amanda (Mitchelton Scott) a 2’54’’ – 4.Merino Cortazar Eider (Movistar Team Women) a 2’59’’ – 5^Guarnier Megan (Boels Dolmans Cycling) a 4’00’’ – 6^Brand Lucinda (Team Sunweb) a 4’06’’ – 7^Santesteban Gonzales Ane (Ale Cipollini) a 4’39’’ – 8^Ludwig Cecilie Uttrup (Cervelo-Bigla Pro Cycling) a 4’52’’ – 9^Garcia Canellas Margarita (Movistar Team Women) a 5’16’’ – 10^Aalerud Katrine (Team Virtu Cycling) a 5’28’’ – 75^Elena Cecchini (Canyon SRAM) a 16’59” – 86^Sara Casasola (Servetto – Stradalli Cycle – Alurecycling) a 18’58”

CLASSIFICA GENERALE DOPO LA NONA TAPPA: 1^Van Vleuten Annemiek (Mitchelton Scott) 22h50’08’’ – 2^Moolman-Pasio Ashleigh (Cervelo-Bigla Pro Cycling) a 3’35’’ – 3^Spratt Amanda (Mitchelton Scott) a 5’53’’ – 4^Brand Lucinda (Team Sunweb) a 7’05’’ – 5^Guarnier Megan (Boels Dolmans Cycling) a 8’43’’ – 9^Longo Borghini Elisa (Wiggle High5) a 12’14’’ Leggi tutto “La prima-donna dello Zoncolan è Van Vleuten”

29° Giro Rosa con due friulane in gara

Tra le favorite Elena Cecchini (Canyon Sram) – Al debutto nel GiroRosa la majanese Sara Casasola (Servetto Stradalli Cycle Alurecycling)

Elena Cecchini
Sara Casasola

Venerdì 6 luglio da Verbania il via al Giro Rosa. Numerose sono le pretendenti, visto l’assenza della vincitrice dell’edizione 2017 l’olandese Anna Van der Breggen: da Megan Guarnier, la statunitense che proprio a Verbania conquistò il successo finale nel 2016, passando per la beniamina di casa Elisa Longo Borghini, fino alle altre grandi favorite Annemiek Van Vleuten, Ashleigh Moolman, Amanda Spratt, Marianne Vos (al ritorno dopo quattro anni di assenza) e Kasia Niewiadoma. 

Il Giro Rosa prevede un gran finale in Friuli Venezia Giulia. Sabato 14 luglio la tappa Tricesimo-Monte Zoncolan, frazione “regina”, in cui il “Kaiser” verrà affrontato dal terribile versante occidentale che parte da Ovaro e arriva in cima dopo 1200 metri di dislivello, 10.1 km di ascesa, una pendenza media dell’11.9% e una massima del 22%: numeri che fanno venire in brividi. Il Giro si concluderà il giorno successivo, domenica 15 luglio, a Cividale del Friuli, dove ci sarà un’ultima asperità che renderà più dura la frazione finale, verso il GPM di San Leonardo.

La Canyon SRAM alla partenza della tappa di Piacenza, Elena in maglia blu (1^italiana in classifica generale)

Leggi tutto “29° Giro Rosa con due friulane in gara”

Cecchini e Viviani: giornata indimenticabile!

“Lui” è Tricolore, “Lei” vince ai Giochi del Mediterraneo

Sabato 30 giugno: una giornata che la coppia del ciclismo italiano se la ricorderanno per un pezzo. Il veronese Elia ha vinto la gara Tricolore in linea a Darfo Boario battendo allo sprint il siciliano Visconti e il lucano Pozzovivo. La friulana Elena ha vinto la gara a cronometro individuale ai Giochi del Mediterraneo a Tarragona (Spagna) con 47″ sulla compagna Morzenti e con 57″ sulla cipriota Chistoforou.

 

 

Leggi tutto “Cecchini e Viviani: giornata indimenticabile!”