“Prima” 2018 di Nicola Venchiarutti

6^vittoria stagionale per il CTFriuliNicola Venchiarutti, classe 1998 di Tolmezzo (Ud), si era già messo in luce nel mese di aprile conquistando un prestigioso secondo posto al Gp Adria Mobil di Novo Mesto (Slovenia) – Alessandro Pessot rincorre i fuggitivi e agguanta il 4°posto, una performance che conferma la sua ottima condizione fisica.

31 luglio – Nicola Venchiarutti (Cycling Team Friuli) ha firmato il suo primo successo personale sul tracciato del Gran Premio Arredamenti Polverini di Levane (Ar), gara in semi-notturna in cui, dopo la prima parte in linea, la bagarre si è accesa quando il plotone è entrato sull’anello cittadino affrontato per ben 40 volte.

Venchiarutti con il ds Fusaz

“Quando sono andato in fuga non sapevo se sarebbe stata quella l’azione vincente ma con il passare dei chilometri sentivo di stare bene e ho visto che il gruppo non riusciva a recuperare terreno. Nel finale sono stato informato che Pessot stava rientrando su di noi, per questo ho potuto risparmiare qualche energia che poi è stata decisiva in volata” ha spiegato Venchiarutti dopo il traguardo.Voglio ringraziare Alessandro perchè il suo aiuto è stato preziosissimo e tutta la squadra, i direttori sportivi e lo staff per la fiducia che hanno riposto in me e per avermi aiutato a crescere gradualmente in questi anni”.

Arrivo: 1.Nicola Venchiarutti (Cycling Team Friuli) km.140 – media 41,4 km/h – 2. Filippo Zandri (Delio Gallina Colosio) – 3.Riccardo Tosin (Work Service) – 4.Alessandro Pessot (Cycling Team Friuli) – Partiti 111 – Arrivati 22

Leggi tutto ““Prima” 2018 di Nicola Venchiarutti”

Matteo Vidoni (Vidocq) si racconta …

Dieci domande al funambolico ciclista di Buja – I suoi “segreti”: Marco Ponta il suo preparatore, un grande entusiasmo alla vita, un approccio alla multidiscplinarità del ciclismo. E poi tantissimi tifosi. Il suo desiderio? Un futuro da ciclista su strada.

 

Sono Matteo Vidoni e al 2 agosto compirò 20 anni, vivo a Buja (UD), ho frequentato l’IPSIA di Gemona fino alla terza superiore, ho iniziato il ciclismo con la Ciclistica Bujese fin dalla categoria G1 e ho vestito questa maglia fino a G6, in questi sei anni ho praticato strada, pista, mtb e ciclocross. Poi da esordiente sono passato all’UC Caprivesi e fino a junior ho praticato soltanto MTB e solamente da Juniores ho iniziato a praticare il ciclocross. Da junior 2° anno ho partecipato anche a 6 gare su strada. Il primo anno di Under 23 ho vestito i colori della Fun Bike Cussigh per poi con il ciclocross vestire quelli della Velociraptors, colori che vesto tutt’ora. Non ho fatto molte vittorie penso una 20ina da esordiente ad ora.

L’ultima corsa vinta è stata a gennaio a Variano, finale della stagione di ciclocross. Cosa ti ricordi di quella giornata? Variano è stata sicuramente una bella vittoria che non scorderò mai, ricordo che prima della partenza ero molto agitato perché ci tenevo a fare bene essendo stata la “gara di casa” ma anche perché è stato il circuito di allenamento per quasi tutto l’inverno. E poi c’era il C.T. a osservare la gara. Ci tenevo a fare bene anche per Marco Ponta mio preparatore e alla fine è stato un successo pieno: il percorso era davvero tosto per la durezza e i tratti tecnici che erano molti, percorso adatto a me. La gara alla fine non è stata così dura perché l’emozione di avere sul percorso tanti amici a tifarmi e tutta la gente lì è stato davvero bello. Ricordo che sono partito subito deciso e poi ho solo continuato a crederci e alla fine è arrivata la vittoria!

CONTINUA Leggi tutto “Matteo Vidoni (Vidocq) si racconta …”

54° Giro della Regione FVG elite-under23

Nella nuova ed avveniristica sede della Pratic a Fagagna, Dino ed Edi Orioli hanno ospitato la presentazione ufficiale. Il Giro è stato illustrato da Andrea Cecchini, Christian Murro e lo staff ceresettese. Tre le tappe disegnate: la Fagagna – Spilimbergo del 6 settembre, in onore al “Paron” Bruno Orioli, la Feletto Umberto – Monte Matajur di venerdì 7, a rievocare la sfida Pantani – Simoni del 1991, e la conclusiva Lignano – Gorizia, dell’8 settembre prossimo, in onore al Centenario della fine della Grande Guerra.

Giro FVG elite-u23 – 1^TAPPA

Leggi tutto “54° Giro della Regione FVG elite-under23”

Un Pessot d’argento al Gp di Krany

La gara è nel calendario internazionale UCI – 7° Massimo Orlandi e 10° Mattia Bais

Pessot sul podio a Krany (foto Scanferla)

domenica 29 luglio – Al Gp Kranj (percorso di km.157) le maglie del Cycling Team Friuli si fanno ancora una onore, grandi protagonisti della prova slovena riuscendo a conquistare, grazie ad uno straordinario Alessandro Pessot, una prestigiosissima medaglia d’argento. La gara vinta dall’austriaco Daniel Auer, ha vissuto un finale intenso ed emozionante nel quale Pessot è riuscito a rimanere con i migliori lottando sino all’ultimo colpo di pedale per il successo sfuggito per un soffio al ragazzo diretto dal ds Renzo Boscolo. A completare il bottino sloveno per il Cycling Team Friuli, anche il settimo posto di Massimo Orlandi ed il decimo di Mattia Bais. 

ARRIVO: 1.Daniel AUER (Austria – Wsa Pushbikers) – 2.Alessandro Pessot (Italia – CTFriuli) – 3.german Nicolas Tivani (Argentina – Trevigiani Phonix Hemus 1896) – 4.Hrinkow (Austria) – 5.Porzner (Germania) – 6.Filippo Zana (Italia – Trevigiani) – 7.Massimo Orlandi (Italia – CTFriuli) – 8.Arnoult (Francia) – 9.Rapp (Germania) – 10.Mattia Bais (Italia – CTFriuli) Leggi tutto “Un Pessot d’argento al Gp di Krany”

Doppietta Zalf alla notturna di San Donà

giovedì 19 luglio – SAN DONA’ DI PIAVE (Venezia) Sul circuito notturno che assegnava il 4°Memorial Cochi Boni sono stati numerosi i tentativi di fuga, ma la gara si è decisa allo sprint a ranghi compatti con un’impeccabile volata del veronese Giovanni Lonardi, classe ’96, che ha colto la 6^vittoria del 2018. Secondo il compagno di colori Gregorio Ferri.

 Il vincitore : “Siamo rientrati da qualche giorno dopo il periodo di allenamento in altura e non pensavamo di essere così brillanti. E’ stata una corsa molto veloce e tirata ma sentivo di stare bene. Devo ringraziare i miei compagni di squadra che hanno fatto un enorme lavoro per rintuzzare tutti gli attacchi e che mi hanno portato sino agli ultimi 200 metri in maniera perfetta”.

Giro della VDA: brutta caduta per Alex West

Giro della Val d’Aosta: il neozelandese (nato nel ’97)  è caduto alla 1^tappa, ma è fuori pericolo – Il CTFriuli impegnato anche sul fronte delle piste: si corre la Tre sere picena e (prossima settimana) la Quattro sere di Pordenone

Alex West (foto Scanferla – Photors.it)

Con il prologo di Saint Gervais Mont-Blanc (nel 2017 vinto da Matteo Fabbro) si è avviato il 55° Giro della Valle d’Aosta che vede in gara la pattuglia del Cycling Team Friuli diretta dal prof. Andrea Fusaz. Giovedì 12 luglio (2^tappa) una maxi caduta poco dopo la partenza ha coinvolto una trentina di concorrenti e tre ciclisti sono finiti in ospedale, tra cui Alex West. Altri concorrenti coinvolti, almeno una decina, si sono ritirati durante il percorso, tra cui la maglia gialla Jonas Vingegaard.

Leggi tutto “Giro della VDA: brutta caduta per Alex West”

Under 23 : Affini si regala il tricolore

Il corridore mantovano, già vincitore del prologo al Giro Baby, è scattato con decisione a 5 km. dal traguardo e non è stato più ripreso – Corre in una squadra olandese in cui tra tanti stranieri è il solo corridore italiano

foto Ossola

 

sabato 23 giugno – TAINO (Varese) Un regalo di compleanno più bello Edoardo Affini non poteva farselo. Oggi il corridore di Buscoldo, in provincia di Mantova, ha conquistato il titolo di campione italiano under 23 e domani compirà 22 anni. “Sono molto felice per questo successo che ho desiderato tanto – ha dichiarato Affini a fine gara –  La gara non si era messa bene ma abbiamo tenuto duro e siamo riusciti a recuperare un gruppo di avversari molto numeroso che a metà corsa sembrava aver segnato la differenza fra i migliori di giornata”. Affini ha corso con intelligenza, sfruttando il lavoro delle altre squadre. Una condotta di gara obbligata visto che al via era da solo.

ARRIVO – 1. Edoardo Affini (Seg Racing Team) km 174 in 4h15’58”; 2. Alberto Dainese (Zalf Euromobil Desiree); a 9”; 3. Michele Corradini (Mastromarco Sensi); 4.Luca Mozzato (Dimension Data); 5. Andrea Colnaghi (Pala Fenice); 6. Matto Baseggio (Work Service); 7. Fabio Mazzucco (Trevigiani); 8. Francesco Messieri (Big Hunter); a 19”; 9. Matteo Furlan (Iseo Serrature) a 24”; 10. Simone Piccolo (Named Sport) a 24” Leggi tutto “Under 23 : Affini si regala il tricolore”

Campionato Italiano di Taino: 170 iscritti

Si va completando l’elenco degli iscritti al Campionato Italiano U23 in programma sabato 23 giugno a Taino (VA) che avrà come momento cruciale il tanto temuto “Tainenberg”. Da alcuni anni questo piccolo paese sul Lago Maggiore ospita importanti gare internazionali tanto che negli ultimi 3 anni si è reinventata cittadina ciclistica, scoprendo un tratto di strada amatissimo dai cicloamatori e decantato da appassionati e addetti ai lavori. Questa stradina, rinominata Tainenberg nel 2014, è diventata negli anni il punto di incontro di tanti amatori e fulcro delle competizioni che di lì transitano. Su quei 180 metri in acciottolato Gianni Moscon, nella Coppa delle Nazioni del 2015, (foto Ossola) lanciò il suo inseguimento alla testa della corsa e andò a tagliare il traguardo davanti a tutti sul rettilineo di Angera in una volata memorabile.

Jan Petelin si fa onore ai campionati del Lussemburgo

UNDER 23 – Gara unica riservata ai Campionati di Germania, Svizzera e Lussemburgo

domenica 17 – UNNA (Germania) Ottimo 4°posto di Jan Petelin, triestino di nascita ma cittadino  del piccolo stato europeo del Lussemburgo, ai Campionati Nazionali Lussemburghesi Under 23 riservati ai ciclisti di Germania, Svizzera e Lussemburgo, dove ad ogni Nazione veniva assegnata la propria Maglia di Campione Nazionale, Jan Petelin arriva 4° per quanto riguarda la classifica dei Lussemburghesi.


All’ultimo dei 16 giri in programma, sullo strappo presente a poco piu di 1km dall’arrivo, Jan scatta secco scollinando assieme ad un corridore svizzero con una decina di metri di vantaggio sul gruppo tirato dal Team Giant Development Team. Il ciclista italo-lussemburghese “tira dritto” ma ai 600-700 metri dall’arrivo viene ripreso, poi cerca poi di centrare il risultato in volata ma ai 400m dall’arrivo resta chiuso perdendo la possibilità di vittoria o di podio in quanto costretto a rallentare più volte e riuscendosi a fare strada solo nelle ultime decine di metri.

Al bresciano Furlan il Memorial Zanette-Del Ben

BRUGNERA – Un Matteo Furlan davvero straordinario trionfa nella notturna dedicata alla memoria di Denis Zanette e Daniele Del Ben. Una corsa scivolata via ad oltre 49 km/h di media, che ha visto gli uomini diretti dal ds Daniele Calosso dare battaglia sin dai primissimi chilometri: ogni tentativo di fuga, però, non ha trovato fortuna a causa dell’alta velocità tenuta dal plotone (foto Scanferla). Leggi tutto “Al bresciano Furlan il Memorial Zanette-Del Ben”