De Marchi e Gasparotto iniziano la stagione con la 70^Volta a la Comunitat Valenciana

Dal 6 al 10 febbraio in Spagna la prima gara a tappe europea per professionisti (gara di classe 2.1 del calendario UCI Europe Tour)  La 2^ e 3^tappa sono di percorso misto. La “tappa regina” è la 4^ con arrivo in salita  a Alcala-Alcocebre. Arrivo finale a Valencia con la 5^tappa di pianura. – In gara anche il pordenonese Davide Cimolai, che aveva esordito alla Challenge Mallorca.

Enrico Gasparotto (Team Dimension Data for Qhubeka) nella crono di Orihuela (gettysport)

La Vuelta Valenciana è partita con la crono individuale di 10,3 km. vinta alla media di 47,845 km/ h dal norvegese Boasson Hagen, compagno di squadra di Enrico Gasparotto (Dimension Data) che ha terminato al 16°posto a 22″. Poco più dietro al 23° posto Alessandro De Marchi (CCC Team) a 28″ a pari merito con Trentin.

La 2^tappa (giovedì 7) è stata vinta in volata dal Campione Europeo Matteo Trentin (Mitchelton). Il belga Van Avermaet vince la 3^tappa s

Sabato 9 la “tappa regina” (4^frazione) con l’arrivo in salita a Alcala-Alcocebre: vince l’inglese Adam Yates, Alessandro De Marchi si difende bene (22° a 552) e in Classifica Generale è 18° a 1’27”.

Domenica 10 tappa finale a Valencia: scontato l’arrivo allo sprint. Leggi tutto “De Marchi e Gasparotto iniziano la stagione con la 70^Volta a la Comunitat Valenciana”

Cimolai e Fabbro: si inizia da Majorca

Con le prime gare che si svolgono all’isola di Majorca in questi giorni, Davide Cimolai (Israel Academy) e Matteo Fabbro (Katusha) hanno iniziato la loro stagione ciclistica 2019. Giovedì 31 gennaio Fabbro è arrivato 21° nel trofeo Ses Salines-Felanitx (177 km.) con l’arrivo finale di 6 km. di salita al Col de San Salvador. La gara è stata vinta dallo spagnolo Herrada.

Fabbro con Haller

Fabbro ha avuto davanti a lui all’arrivo due compagni di squadra: lo sloveno Spilak (13°) e il portoghese Goncalves (18°), arrivando con un distacco di 1’25” da Herrada, ma c’è da dire che ben presto si sono registrati tempi ben superiori, segno che la salita è stata fatta “a tutta”.

Cimolai

Cimolai invece esordisce con la nuova squadra alla Challenge Mallorca sabato 2 febbraio nel Trofeo Serra de Tramuntana (140 km.) e domenica 3 febbraio nel trofeo Playa de Palma (160 km.) gara che nel 2013 già lo vide al terzo posto. Trova posto alla Challenge Mallorca anche l’esordio tra i “grandi” del pordenonese Seid Lizde che si è accasato nella nuova formazione Continental, di identità irlandese, la EvoPro Racing. (G.D.F.)

La Vuelta 2019: finale a Madrid

sabato 22 – Presentata a Alicante La Vuelta 2019, 74^edizione della corsa a tappe spagnola che si svolgerà dal 24 agosto al 15 settembre 2019, con partenza da Salinas de Torrevieja (cronosquadre), prima di tre tappe nella Costa Blanca, e conclusione a Madrid. Con una distanza complessiva di 3.272,2 km, la competizione ha 8 arrivi in salita, 5 dei quali sono inediti. 6 le tappe pianeggianti, 7 quelle di montagna, 4 di media montagna, 1 cronosquadre e 1 crono individuale. Sconfinamenti previsti: uno ad Andorra ed uno in Francia per un’importante cronometro individuale a Pau. Di seguito tutte le tappe.

Leggi tutto “La Vuelta 2019: finale a Madrid”

Freni a disco per Matteo Fabbro

Katusha Alpecin è Il team dove corre il professionista di Codroipo

La formazione di professionisti ha deciso di utilizzare i freni a disco in tutte le manifestazioni. La squadra composta da 24 uomini, ha da poco concluso il ritiro di una settimana sull’isola di Maiorca dove ha potuto mettere a punto i setup delle nuove bici da gara Ultimate CF SLX e Aeroad CF SLX equipaggiate con freni a disco e componentistica SRAM. Durante le ultime tre stagioni i freni a disco hanno preso sempre più campo all’interno del “gruppo”, una tendenza che, dopo una prima perplessità, ha visto sempre più ciclisti adottarli grazie alla loro capacità di frenata controllata e decisamente più sicura (soprattutto quando piove) rispetto ai freni tradizionali.

Iniziati i ritiri invernali dei team

Sono iniziati i lavori dell’UAE Team Emirates, in raduno fino al 21 dicembre con tutti i 29 corridori della squadra, base del ritiro è nei pressi di Tarragona (Spagna). Gli atleti effettuano allenamenti di gruppo sulle bici Colnago, dando il via a una serie di lavori quotidiani sulle strade spagnole e alle prove dei nuovi materiali. La presenza della rosa dei corridori al completo consente ai tecnici e allo staff operativo del team di incontrare gli atleti in colloqui singoli e di effettuare test di monitoraggio e valutazione, così da gettare le basi programmatiche della prossima stagione agonistica. 

Nella foto: a ottobre raduno negli Emirati Arabi Uniti (photo Fizza)

Per Moser il 2019 è l’anno del rilancio

Professionista dal 2011 e ultimi due anni in Astana Pro Team – In carriera ha vinto Strade Bianche 2013, Giro di Polonia 2012, Trofeo Laigueglia 2012 e 2018, tappa di Bregenz al Giro dell’Austria 2015

Con entusiasmo e fiducia, in previsione della stagione ciclistica 2019, nella cittadina veneta di Asiago si è tenuto il primo training camp della Nippo Vini Fantini Faizanè che può contare sul “tridente” di inedita qualità: Moreno Moser, Marco Canola e Juan Josè Lobato, un corridore esperto Ivan Santaromita ed  una folta batteria di giovani promettenti. 

Leggi tutto “Per Moser il 2019 è l’anno del rilancio”

Alan Marangoni, una “favola” a Okinawa

All’ultima gara prima del ritiro dalle corse vince il Tour of Okinawa, unica vittoria di una lunga carriera da professionista – Nel 2008 vinse la Alesso-Pontebba, 5^e ultima tappa del Giro della Regione Friuli Venezia Giulia (2°Alessandro De Marchi) 

domenica 11 – OKINAWA (Giappone) Non c’è modo migliore della vittoria per chiudere una una carriera di assoluto livello: Alan Marangoni trionfa al Tour de Okinawa, nell’ultima gara corsa da professionista e raggiungendo così quel traguardo che aveva sempre rincorso. Dopo 11 anni di grande ciclismo, 2 dei quali corsi con la maglia del team , chiude la sua carriera da ciclista-professionista con una vittoria frutto del sacrificio, della determinazione e della professionalità che lo hanno sempre contraddistinto. “Credevo che certi finali esistessero solo nelle favole, invece…Senza parole, solo un mare di emozioni dentro al cuore.” 

Alan Marangoni a Okinawa (Image credits Nippo ViniFantini/Sonoko Tanaka & ©Midori Shimizu)

Cimolai alla Israel Cycling Academy

La Israel Cycling Academy ha pubblicato ieri sulla propria pagina ufficiale di facebook l’annuncio secondo il quale il pordenonese Davide Cimolai approda alla compagine nel 2019. La foto è qui riportata dalla pagina stessa. Cimolai aveva corso con la francese Groupama-FDJ ed è noto che al Campionato Europeo con la Nazionale Italiana aveva fornito un fondamentale aiuto durante la fuga decisiva e in dirittura d’arrivo per Matteo Trentin che ha vinto il titolo continentale.

Leggi tutto “Cimolai alla Israel Cycling Academy”

Un ricordo sportivo di Andrea Manfredi

Nel 2013 giunse 5° in Classifica Generale al Giro della Regione Friuli V.G.

lunedì 29 – E’ mancato Andrea Manfredi, già professionista con la Ceramica Flaminia e poi in Bardiani CSF. Oggi è tra le vittime della tragedia aerea in Indonesia dove un Boeing con 139 persone si è inabissato nell’Oceano Pacifico dopo 13 minuti dalla partenza a Giacarta. Manfredi, 26enne toscano di Massa, aveva vinto parecchie volte nelle categorie minori, nel 2010 fu azzurro ai mondiali su strada juniores mentre nel 2012 da under vinse una tappa al Giro della Valle d’Aosta.

Claudio Cucinotta, attuale preparatore in Bardiani: “Manfredi era uno scalatore puro, me lo ricordo nel 2015, ero al primo anno come preparatore e Manfredi quell’anno ebbe alcuni problemi fisici che gli impedirono di correre la seconda parte di stagione, impedendogli di esprimersi al massimo. Già in quell’anno al team si cominciò ad usare in via sperimentale i prodotti della Sportek.

Leggi tutto “Un ricordo sportivo di Andrea Manfredi”

Moreno Moser alla Nippo Vini Fantini Faizanè

Moreno Moser vincitore a Laigueglia

Il talento indiscusso ma in cerca di un definitivo rilancio, Moreno Moser, nipote dello “sceriffo” Francesco, classe 1990, 27 anni con 8 vittorie nel carnet (tutte in Europa di cui 3 in gare World Tour) passerà nel 2019 alla Nippo Vini Fantini Faizanè. L’ultima sua vittoria è stata al trofeo Laigueglia con la nazionale italiana. Al team orange-blue, squadra professional, svolgerà un ruolo di primo piano, affiancherà Marco Canola. Il roster della squadra italo-giapponese ha già i giovani fratelli Cima, Bagioli, Zaccanti, Lonardi e il colombiano Osorio.