Calendario gare e risultati – LUGLIO

sabato 21 e domenica 22 il Meeting Regionale per Giovanissimi a SAN NICOLO’ DI MANZANO.

domenica 22 – 29°Lussari International Alpe Adria Challenge FVG da TARVISIO con gli ultimi 8 km. sterrati a raggiungere i 1750 mt del Monte Santo del LUSSARI

da martedì 24 l’Internazionale  4 sere di Pordenone al Velodromo Bottecchia sulla pista recentemente ristrutturata

Il Giro Rosa a Cividale: la partenza dell’ultima tappa vinta dall’olandese Van Vleuten

 

 

Leggi tutto “Calendario gare e risultati – LUGLIO”

Doppietta Zalf alla notturna di San Donà

giovedì 19 luglio – SAN DONA’ DI PIAVE (Venezia) Sul circuito notturno che assegnava il 4°Memorial Cochi Boni sono stati numerosi i tentativi di fuga, ma la gara si è decisa allo sprint a ranghi compatti con un’impeccabile volata del veronese Giovanni Lonardi, classe ’96, che ha colto la 6^vittoria del 2018. Secondo il compagno di colori Gregorio Ferri.

 Il vincitore : “Siamo rientrati da qualche giorno dopo il periodo di allenamento in altura e non pensavamo di essere così brillanti. E’ stata una corsa molto veloce e tirata ma sentivo di stare bene. Devo ringraziare i miei compagni di squadra che hanno fatto un enorme lavoro per rintuzzare tutti gli attacchi e che mi hanno portato sino agli ultimi 200 metri in maniera perfetta”.

13^Marathon Bike per Haiti, successo di Bravin

312 atleti al via in controtendenza con il calo che si registra nelle gare di cross country

Il vincitore Bravin (a destra) con Ferigo

domenica 15 luglio – ATTIMIS (Ud) – Nel fresco del territorio delle Valli del Torre la Marathon Bike per Haiti è stata vinta da Andrea Bravin (Caprivesi) che ha concluso il percorso da 42 km. in 1h:58’17” staccando di quasi un 1′ Stefano Ferigo (Sportway Cycling Team) e di 6′ Miran Bole (Eppinger Team). Sul gradino più alto del podio per la categoria femminile è arrivata Francesca Della Bianca (Avis GLF) con l’ottimo tempo di 2h43′, seconda la campionessa di scialpinismo Dimitra Tharis (Bandiziol Cycling Team) e terza Romina Ciprian (Cycle Lab).

 

Braidot twins, ok in Coppa del Mondo

domenica 15 luglio – ANDORRA – V^prova di Coppa del Mondo XCO a Vallnord. Luca conquista uno stupendo 6° posto al termine di una gara impegnativa su un percorso molto impegnativo. Ha effettuato un’accelerazione a metà gara che gli ha consentito di gestir lo sforzo negli ultimi due giri per evitare il rientro degli inseguitori (Vogel, Marotte e altri ancora). Daniele dopo un’ottimo avvio, ha concluso soltanto 32° causa di un problema che lo ha via via rallentato. Per Nadir Colledani (Bianchi Countervail) una buona gara con un buon recupero negli ultimi giri, 21°posto finale, causa soprattutto la prova XCC andata in modo sfortunato e che non gli aveva permesso di entrare nei primi 16. nella gara il friulano di Castelnovo del Friuli ha usato la full per avere una guida più fluida. Ha vinto fnalmente un italiano: Gerhard Kerschbaumer.

Prossima gara sabato a Pila (Valle d’Aosta) per il Campionato Italiano XCO.

Van Vleuten: tappa e classifica Giro Rosa

domenica 15 luglio – CIVIDALE DEL FRIULI – E’ la fuoriclasse olandese Annemiek Van Vleuten la vincitrice finale dell’edizione numero 29 del “Giro Rosa U.C.I. Women’s World Tour”. La campionessa del mondo in carica contro il tempo ha dominato anche la decima ed ultima frazione della corsa rosa, giungendo sul traguardo di Cividale del Friuli in perfetta solitudine. Alle spalle della portacolori del team Mitchelton Scott ha distanziato ancora una volta nettamente tutte le rivali, relegando sui restanti gradini del podio la forte connazionale olandese Lucinda Brand (Team Sunweb) e la polacca del team Canyon SRAM Racing Katarzyna Niewiadoma, distanziate di 27 secondi.

ORDINE D’ARRIVO 10^TAPPA – 1) Van Vleuten Annemiek (Mitchelton Scott) Km 120,300 in 3h00’24’’ alla media di 40,011 km/h – 2) Brand Lucinda (Team Sunweb) a 27’’ – 3) Niewiadoma Katarzyna (Canyon SRAM Racing) – 4) Guarnier Megan (Boels Dolmans Cycling) – 5) Garcia Canellas Margarita (Movistar Team Women) – 6) Spratt Amanda (Mitchelton Scott) – 7) Moolman-Pasio Ashleigh (Cervelo-Bigla Pro Cycling) – 8) Ludwig Cecilie Uttrup (Cervelo-Bigla Pro Cycling) – 9) Santesteban Gonzales Ane (Ale Cipollini) – 10) Labous Juliette (Team Sunweb) a 1’14’’ – 18^Elena Cecchini (Canyon SRAM) a 3’08” – 91^Sara Casasola (Servetto Stradalli Alurecycling) a 9’02”

CLASSIFICA GENERALE FINALE – 1) Van Vleuten Annemiek (Mitchelton Scott) in 25h50’22’’ – 2) Moolman-Pasio Ashleigh (Cervelo-Bigla Pro Cycling) a 4’12’’ – 3) Spratt Amanda (Mitchelton Scott) a 6’30’’ – 4) Brand Lucinda (Team Sunweb) a 7’36’’ – 5) Guarnier Megan (Boels Dolmans Cycling) a 9’20’’ – 6) Ludwig Cecilie Uttrup (Cervelo-Bigla Pro Cycling) a 10’38’’ – 7) Niewiadoma Katarzyna (Canyon SRAM Racing) a 10’46’’ – 8) Merino Cortazar Eider (Movistar Team Women) a 12’37’’ – 9) Santesteban Gonzales Ane (Ale Cipollini) a 13’12’’ – 10) Longo Borghini Elisa (Wiggle High5) a 13’47’’ – 56^Elena Cecchini (Canyon Sram) a 50’50” – 107^Sara Casasola (Servetto Stradalli Cycle Alurecycling) a 1h32’02”

Leggi tutto “Van Vleuten: tappa e classifica Giro Rosa”

Tour : tra rotonde, mur, cadute e pavè

Le conseguenze della caduta su Daniel Martin (foto Fizza Uae)

15 luglio – Il Tour affronta il pavè e le cadute si susseguono. Le conseguenze non sono drastiche per la classifica, ma vengono a mancare protagonisti di spessore, cade Porte e deve ritirarsi. Ieri, 14 luglio giorno nazionale per la Francia, è caduto malamente l’irlandese Martin. a 16 km dal traguardo, coinvolgendo Daniel Martin in una caduta. Rialzatosi da suolo con evidenti escoriazioni sul corpo, l’irlandese dell’UAE Team Emirates è ripartito con un distacco di 2′ dalla testa della corsa, ricevendo l’encomiabile supporto dei suoi compagni di squadra: nonostante grandi sforzi, rientrare sul gruppo principale si è dimostata essere un’impresa difficilissima, dati i pochi chilometri a disposizione e considerando che il plotone ha mantenuto un’andatura alta per chiudere sulla fuga di giornata e per preparare lo sprint.

La prima-donna dello Zoncolan è Van Vleuten

Sabato 14 luglio – TRICESIMO-MONTE ZONCOLAN – Giornata storica per il ciclismo femminile, che nell’ottava frazione del “Giro Rosa U.C.I. WWT” ha scalato per la prima volta il leggendario “kaiser” Zoncolan dal terribile versante di Ovaro. Il successo è stato conquistato da un’irresistibile Annemiek Van Vleuten, autentica dominatrice della corsa rosa.

La Van Vleuten trionfa allo Zoncolan

La portacolori del team Mitchelton Scott, campionessa del mondo contro il tempo e maglia rosa dopo il trionfo nella cronoscalata alle Dighe di Campo Moro, ha distanziato di 40 secondi una tenace Ashleigh Moolman-Pasio (Cervelo-Bigla Pro Cycling), unica atleta in grado di arginare lo strapotere della fuoriclasse olandese, e di quasi tre minuti la compagna di squadra Amanda Spratt.

ORDINE D’ARRIVO NONA TAPPA 1^Van Vleuten Annemiek (Mitchelton Scott) Km 104,7 – 3h17’54’’ – media 31,7 km/h – 2^Moolman-Pasio Ashleigh (Cervelo-Bigla Pro Cycling) a 40’’ – 3^Spratt Amanda (Mitchelton Scott) a 2’54’’ – 4.Merino Cortazar Eider (Movistar Team Women) a 2’59’’ – 5^Guarnier Megan (Boels Dolmans Cycling) a 4’00’’ – 6^Brand Lucinda (Team Sunweb) a 4’06’’ – 7^Santesteban Gonzales Ane (Ale Cipollini) a 4’39’’ – 8^Ludwig Cecilie Uttrup (Cervelo-Bigla Pro Cycling) a 4’52’’ – 9^Garcia Canellas Margarita (Movistar Team Women) a 5’16’’ – 10^Aalerud Katrine (Team Virtu Cycling) a 5’28’’ – 75^Elena Cecchini (Canyon SRAM) a 16’59” – 86^Sara Casasola (Servetto – Stradalli Cycle – Alurecycling) a 18’58”

CLASSIFICA GENERALE DOPO LA NONA TAPPA: 1^Van Vleuten Annemiek (Mitchelton Scott) 22h50’08’’ – 2^Moolman-Pasio Ashleigh (Cervelo-Bigla Pro Cycling) a 3’35’’ – 3^Spratt Amanda (Mitchelton Scott) a 5’53’’ – 4^Brand Lucinda (Team Sunweb) a 7’05’’ – 5^Guarnier Megan (Boels Dolmans Cycling) a 8’43’’ – 9^Longo Borghini Elisa (Wiggle High5) a 12’14’’ Leggi tutto “La prima-donna dello Zoncolan è Van Vleuten”

Giro della VDA: brutta caduta per Alex West

Giro della Val d’Aosta: il neozelandese (nato nel ’97)  è caduto alla 1^tappa, ma è fuori pericolo – Il CTFriuli impegnato anche sul fronte delle piste: si corre la Tre sere picena e (prossima settimana) la Quattro sere di Pordenone

Alex West (foto Scanferla – Photors.it)

Con il prologo di Saint Gervais Mont-Blanc (nel 2017 vinto da Matteo Fabbro) si è avviato il 55° Giro della Valle d’Aosta che vede in gara la pattuglia del Cycling Team Friuli diretta dal prof. Andrea Fusaz. Giovedì 12 luglio (2^tappa) una maxi caduta poco dopo la partenza ha coinvolto una trentina di concorrenti e tre ciclisti sono finiti in ospedale, tra cui Alex West. Altri concorrenti coinvolti, almeno una decina, si sono ritirati durante il percorso, tra cui la maglia gialla Jonas Vingegaard.

Leggi tutto “Giro della VDA: brutta caduta per Alex West”

29° Giro Rosa con due friulane in gara

Tra le favorite Elena Cecchini (Canyon Sram) – Al debutto nel GiroRosa la majanese Sara Casasola (Servetto Stradalli Cycle Alurecycling)

Elena Cecchini
Sara Casasola

Venerdì 6 luglio da Verbania il via al Giro Rosa. Numerose sono le pretendenti, visto l’assenza della vincitrice dell’edizione 2017 l’olandese Anna Van der Breggen: da Megan Guarnier, la statunitense che proprio a Verbania conquistò il successo finale nel 2016, passando per la beniamina di casa Elisa Longo Borghini, fino alle altre grandi favorite Annemiek Van Vleuten, Ashleigh Moolman, Amanda Spratt, Marianne Vos (al ritorno dopo quattro anni di assenza) e Kasia Niewiadoma. 

Il Giro Rosa prevede un gran finale in Friuli Venezia Giulia. Sabato 14 luglio la tappa Tricesimo-Monte Zoncolan, frazione “regina”, in cui il “Kaiser” verrà affrontato dal terribile versante occidentale che parte da Ovaro e arriva in cima dopo 1200 metri di dislivello, 10.1 km di ascesa, una pendenza media dell’11.9% e una massima del 22%: numeri che fanno venire in brividi. Il Giro si concluderà il giorno successivo, domenica 15 luglio, a Cividale del Friuli, dove ci sarà un’ultima asperità che renderà più dura la frazione finale, verso il GPM di San Leonardo.

La Canyon SRAM alla partenza della tappa di Piacenza, Elena in maglia blu (1^italiana in classifica generale)

Leggi tutto “29° Giro Rosa con due friulane in gara”

Sella Nevea: poker “trentino”, vince Campestrini

ALLIEVI – 10°Gp Canal del Ferro Valcanale Coppa Alpi Giulie dominato dalla “Forti e Veloci”: I ragazzi della Forti e Veloci hanno monopolizzato l’ordine di arrivo che ha visto vincere Campestrini, 2°Benedetti, 3°Demattè e 4°Berasi.

il Poker della Forti & Veloci

Domenica 8 luglio – La classica gara ciclistica, giunta quest’ ano alla sua decima edizione è partita dall’Hotel Carnia di Venzone con cento pretendenti all’ ambito traguardo posto a Sella Nevea all’ombra del Canin. Nel gruppo i colori di venti società in rappresentanza del Friuli, Veneto, Trentino, e Slovenia. Di seguito la cronaca e la presentazione. OdA nelle gare del mese.

Leggi tutto “Sella Nevea: poker “trentino”, vince Campestrini”

Paties Montagner di Cordenons è tricolore Allievi

Campionati italiani giovanili a Comano Terme (Trentino) – ALLIEVI: dopo appena 10 chilometri è nata l’azione che ha deciso la corsa: 70 km. di fuga e vince il ciclista di Cordenons (PN) – DONNE ESORDIENTI 2°ANNO: la friulana Giorgia Serena ha bissato il risultato del 2017, addirittura la terza medaglia di bronzo consecutiva ai tricolori.

domenica 8 luglio – COMANO TERME (Trentino) Al termine di una gara che ha visto gli atleti impegnati in un percorso pieno di insidie, Montagner, dopo una gara corsa sempre  all’ attacco è giunto solitario al traguardo mentre  il piemontese Valerio e il toscano Peschi giunti rispettivamente a 19″ e 24″.

La squadra del Friuli V.G. con Cucinotta a Comano Terme

 

Un tricolore meritato che ha fatto ricordare al tecnico regionale di categoria Claudio Cucinotta una indimenticabile giornata di 20anni fà, quando a Catanzaro Andrea Pitton, con i colori del pedale Sanvitese, conquistò per il Friuli la maglia tricolore nella medesima categoria degli allievi con la squadra del Friuli cui facevano parte anche lo stesso Cucinotta e l’ attuale professionista Enrico Gasparotto. Nemmeno io potevo immaginare di vivere un sogno come questo – esordisce il neo-tricolore – Lo scorso anno facevo fatica a terminare le gare, in questa stagione ho vinto il Campionato regionale, un bell’acuto, ma non paragonabile in alcun modo a quello di oggi. Credo che grandi meriti in questa svolta siano del nuovo direttore sportivo, che ha cambiato il nostro modo di allenarci. Mi sono accorto che nella salita più lunga, quella verso Fiavé, le gambe giravano bene, mentre sapevo che su quella più corta, ma più dura, del Ponte dei Servi non sarei riuscito a tenere la ruota dei migliori, quindi al secondo e ultimo passaggio dell’ascesa più lunga ho attaccato con decisione. Ho iniziato l’ultimo giro del circuito finale con un minuto di vantaggio sugli inseguitori e ho capito che erano sufficienti per difendermi sull’ultima salita e non rischiare troppo in discesa».

Leggi tutto “Paties Montagner di Cordenons è tricolore Allievi”