Calendario gare e risultati nel mese di FEBBRAIO

Il podio del “GP Laguna Porec”, gara Uci 1.2

I Campionati del Mondo a Valkenburg chiudono la stagione del ciclocross – La stagione su strada dei professionisti parte in Spagna, gli elite in Croazia e Slovenia. In Veneto classica d’apertura per elite s.c./under 23 a Castello Roganzuolo.

In Friuli V.G. Mtb cross country a Capriva, 1^prova del Trofeo transfrontaliero Collio-Brda Mtb Cup.  Leggi tutto “Calendario gare e risultati nel mese di FEBBRAIO”

A Parenzo vince il marchigiano Paolo Totò

Paolò Totò dopo l’arrivo a Zelena Laguna

domenica 17 febbraio – Paolo Totò (Sangemini MG-K Vis) 27 anni di Senigallia, anticipando ai 1000 mt il gruppetto di 7 fuggitivi ha vinto il 4°Gp Laguna Porec (già concluso al 2°posto nel 2017) gara di calendario UCI Europe Tour (classe 1.2)  che oggi si è svolto sotto una pioggia ininterrotta lungo i km.160 di gara con temperature di 2-3 gradi. Secondo l’austriaco Schlemmer, terzo Andrea Toniatti (Colpack). Domenica scorsa Totò era giunto 2° alla classica di apertura Trofeo Laigueglia, vinto da Moreno Moser: il marchigiano era rinvenuto sul gruppo degli inseguitori e poi aveva vinto la volata valida per il 2° posto. Oggi, invece, è andato a segno con il “colpo gobbo”.

 

Nuova mobilità ciclistica sicura e diffusa

 

15 febbraio – Approvato nella seduta del Consiglio Regionale il nuovo provvedimento legislativo, subordinatamente all’approvazione della IV Commissione: DDL 248 “Interventi per la promozione della nuova mobilità ciclistica sicura e diffusa”. L’intervento è utile soprattutto perché l’argomento legislativo era del 1994, bisognava aggiornare le azioni concrete e fornire impulso alla mobilità quotidiana per chi va al lavoro, agli studenti, a chi desidera muoversi più liberamente.  Leggi tutto “Nuova mobilità ciclistica sicura e diffusa”

4 Seasons Mtb Tour: una challenge per coppie

Torna per il 2018 il rivoluzionario circuito di marathon mountain bike a coppie, primo e unico in Italia, con alcune novità ma sono confermate le caratteristiche principali della challenge. Il regolamento vede i bikers partecipare in coppia per tutta la durata della gara con i 2 atleti che si dovranno aiutarsi e spingersi oltre i propri limiti assieme. A rendere ancora più interessante il circuito è la gara nella gara, il Best Lap. Leggi tutto “4 Seasons Mtb Tour: una challenge per coppie”

Mirza vince l’Asian Cycling Championship

Il podio: Mirza al centro

domenica 11 – Il Campione in carica degli UAE Yousif Mirza ha conquistato in uno sprint a tre l’Asian Cycling Championship. Il corridore emiratino ha coperto i 176 km. (partenza e a arrivo a Naypyidaw, in Myanmar) a oltre 45 km/h di media. “Era un mio obiettivo da 10 anni, da quando ho partecipato la prima volta. Dedico questo primo successo stagionale alla memoria di Sheikh Zayed bin Sultan Al Nayhan, padre fondatore degli Emirati Arabi Uniti, quest’anno si celebrano i 100 anni dalla sua nascita”  (fonte: UAE Emirates)

Elia Viviani conquistatore del Dubai Tour

10 febbraio – Il Dubai Tour si rivela sempre più per Elia Viviani una terra di conquista: oggi ha vinto la classifica generale, vincendo anche la quinta e ultima frazione, dopo essersi impossessato anche della 2^tappa. Il Dubai Tour si è corso in 5 tappe e oggi alle spalle del ciclista veronese, portacolori della Quick-Step Floors, è finito l’austriaco Marco Haller (Katusha Alpecin).  Leggi tutto “Elia Viviani conquistatore del Dubai Tour”

Under23: Bais in azzurro al Trofeo Laigueglia

Renzo Boscolo, il direttore sportivo del Cycling Team Friuli, parla di Mattia Bais, il trentino classe 1996 già alla seconda convocazione quest’anno dopo la Vuelta a San Juan in Argentina: “Magari è prematuro, ma siamo convinti che il CT Amadori possa contare sulla sua affidabilità. Quando è arrivato nella nostra squadra, Mattia era una scommessa, un atleta che non aveva risultati alle spalle e che era sconosciuto ai più.

Mattia Bais (foto Scanferla)

Leggi tutto “Under23: Bais in azzurro al Trofeo Laigueglia”

La RAAM di Franco Micolini

7 febbraio –  Stasera su Rai3 bis (canale 103 del digitale terrestre) alle ore 21:20 va in onda il filmato sull’avventura dell’ultratleta di Remanzacco (Udine) Franco Micolini, che nel 2015 è stato seguito, chilometro dopo chilometro, nella gara ciclistica più difficile al mondo: la Race Across America (RAAM), un coast-to-coast statunitense, 12 giorni in sella, quasi 5000 km. attraversando 12 stati. Il film è di Giovanni Chiarot e Giulio Venier, con la partecipazione dello staff che ha preparato e seguito l’ultratleta.

Viganò (e Masotti) alla Colombia Oro y Paz

Da sin. Viganò, Donegà e Ferronato (fotoScanferla)

6 febbraio – Soddisfazione nel Cycling Team Friuli per la convocazione in Nazionale Italiana dell’ex-prò Davide Viganò, chiamato dal Ct Marco Villa a far parte della squadra che da oggi sino all’11 febbraio è impegnata alla Colombia Oro y Paz (gara di classe UCI-2.1) una breve e nuova gara a tappe del calendario internazionale, subito accolta con grande partecipazione. In qualità di tecnico della pista, fa parte della selezione anche l’ex-pistard di Fagagna, Fabio Masotti. Leggi tutto “Viganò (e Masotti) alla Colombia Oro y Paz”

La Casasola è 6^ ai Mondiali ciclocross

Sara Casasola

3 febbraio – Valkenburg (Olanda) – Mondiali ciclocross Donne Under 23 – Migliore delle italiane è Sara Casasola, autrice di una corsa in rimonta e sesta ad 1’40” dalla neo-campionessa la britannica Evie Richards. Sfiora invece la Top Ten Francesca Baroni, arrivata 11^. Solo diciannovesima l’azzurra più quotata – due volte campionessa europea – Chiara Teocchi. La gara è stata uno show della Richards che ha dominato fin dal primo giro, superando senza problemi anche una caduta. L’oro della Richards era piuttosto prevedibile, dato che il talento classe 1997, già campionessa nel 2016, corre e vince anche tra le Elite, ma arrivata stremata al traguardo tanto da esser portata in braccio al palco premiazioni.

 

Kristoff inizia il 2018 dal Dubai Tour

In gara dal 6 al 10 febbraio (corrono anche Ganna, Consonni e Bono) Kristoff è pronto per l’esordio con la UAE Team Emirates, la nuova squadra in cui il norvegese mostra entusiasmo all’idea di iniziare la stagione a Dubai: “Non vedo l’ora di iniziare la mia stagione con la nuova squadra. Gareggerò per la prima volta al Dubai Tour, l’idea mi piace molto, anche perché quando sono stato negli Emirati Arabi Uniti in vacanza ho scoperto che è un posto meraviglioso. Sarà una corsa combattuta, ci saranno molti velocisti di alto livello, sarebbe fantastico riuscire a vincere una tappa: è sempre bello iniziare la stagione in maniera positiva”.